Massimo Bello e Cinzia Petetta: "Senigallia, città europea e modello di sviluppo sostenibile. Cura del verde urbano ed economia circolare."

3' di lettura Senigallia 14/08/2020 - Fratelli d’Italia apre la campagna elettorale sulle politiche ambientali. Questa mattina sul lungomare un’iniziativa pubblica per illustrare il programma di governo della coalizione di centrodestra su economia circolare, gestione dei rifiuti e verde urbano.

“Una giornata, che ci ha dato l’opportunità di incontrare cittadini e turisti per parlare di tutela e cura dell’ambiente e del verde urbano, ma soprattutto un’occasione per illustrare il nostro programma di governo comunale sull’economia circolare, sulla gestione del ciclo dei rifiuti e sulle possibili sue innovazioni di sistema”.

È quanto hanno dichiarato Massimo Bello, dirigente provinciale e regionale del partito di Giorgia Meloni, pronto a guidare la Lista di Fratelli d’Italia alle prossime elezioni amministrative del 20 e 21 settembre, a sostegno di Massimo Olivetti sindaco della coalizione di centrodestra, e Cinzia Petetta, dirigente comunale e candidata alle elezioni regionali nella Lista di Fratelli d’Italia, pronta a rappresentare Senigallia e i Comuni delle Valli Misa-Nevola, a sostegno di Francesco Acquaroli governatore delle Marche per la compagine di centrodestra.

“Fratelli d’Italia è pronto ad offrire alla città – dicono Massimo Bello e Cinzia Petetta - l’alternativa al PD, al centrosinistra e a quel ‘sistema di potere locale e regionale’, che per decenni hanno alienato, soffocato e annichilito Senigallia e le Marche. Una città e una Regione dalle tante potenzialità, ma che procedono da tempo con il freno a mano tirato”.

E proprio questa mattina, nell’ambito della manifestazione, che si è svolta di fronte alla Rotonda a Mare a Senigallia, è stata lanciata l’iniziativa, voluta da Giorgia Meloni, “Spiagge pulite”. Un'idea nata per sensibilizzare cittadini e turisti alla cura e alla tutela dell’ambiente: chi ha portato un rifiuto di plastica o di vetro al banchetto di Fratelli d’Italia, allestito vicino alla spiaggia, ha ricevuto in omaggio le infradito: suola nera con fascia trasparente decorata con il tricolore.

“Il tema dell’ambiente – ha sottolineato Massimo Bello - non è affatto un tema monopolio della sinistra, ma interessa tutti. Tutti noi dobbiamo fare la nostra parte per mitigare i fattori, che determinano inquinamento ambientale e gestione impropria dei rifiuti. Negli ultimi anni, la raccolta differenziata ha raggiunto buoni risultati, ma ci aspettano obiettivi ben più importanti, che non ci debbono trovare impreparati e Senigallia deve costruire un solido modello di sviluppo sostenibile, peraltro da diversi anni indicato dall’Unione europea.”

“Nell’ambito delle azioni per il clima, ad esempio, interverremo perché Senigallia diventi un punto di riferimento nelle politiche ambientali – aggiunge Bello - attraverso il potenziamento del ‘Patto dei Sindaci per l’energia sostenibile’ dell’Unione europea e ci attiveremo per preparare alcuni progetti da presentare in partnership con enti pubblici e privati, nell’ambito del “Green Deal europeo”, che prevede una tabella di marcia con azioni volte a promuovere l'uso efficiente delle risorse, passando a un'economia pulita e circolare, a ripristinare la biodiversità e a ridurre l'inquinamento.”

“Ci adopereremo – aggiungono sempre Massimo Bello e Cinzia Petetta - per la cura delle aree verdi già presenti nel nostro territorio e lasciate ad oggi al completo abbandono, mettendo in sicurezza i giochi e le panchine, inserendone dei nuovi nelle aree sprovviste. Promuoveremo un progetto per contrastare i cambiamenti climatici attraverso la messa a dimora di alberi con elevata capacità di adattamento nel territorio, attraverso la collaborazione di imprese ed associazioni. Anche in tutte le frazioni verrà data maggiore attenzione al decoro urbano ed alla cura delle aree verdi nonché alla pulizia delle strade. Promuoveremo l’economia circolare, cioè una politica di gestione del rifiuto, che lo trasformi da problema a risorsa, rimodulando anche i centri ambiente sul territorio, al fine di evitare i disagi che oggi incontrano i cittadini, spesso costretti a peregrinare tra i vari centri per distribuire i vari rifiuti. Promuoveremo anche una politica di protezione dell’acqua quale ‘bene pubblico’.”


Massimo Bello
Dirigente provinciale e regionale di Fratelli d'Italia





Questo è uno spazio elettorale autogestito pubblicato il 14-08-2020 alle 09:00 sul giornale del 17 agosto 2020 - 670 letture

In questo articolo si parla di politica, spazio elettorale autogestito

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/btmt





logoEV