Sostegno agli investimenti nelle aziende agricole del cratere sismico: altri 6,1 milioni per la ripresa post Covid-19

1' di lettura Senigallia 13/08/2020 - La Regione Marche ha incrementato di 6,1 milioni di euro i fondi Psr (Programma di sviluppo rurale) destinati agli investimenti nelle aziende agricole dell’area del cratere sismico.

Le imprese che hanno richiesto contributi con il bando del 2018 hanno ora a disposizione 29,1 milioni di euro complessivi. L’enorme numero di richieste pervenute ha reso necessario, in questi anni, diversi incrementi di risorse per soddisfare il maggior numero possibile di domande.

A seguito dell’emergenza Covid-19, il fondo è stato ulteriormente incrementato per consentire lo scorrimento delle graduatorie. L’obiettivo è quello di rilanciare l’area terremotata che sta subendo anche gli effetti economici negativi della pandemia.

Tra gli investimenti consentiti dal bando, figurano quelli per ripristinare il potenziale produttivo; promuovere la commercializzazione dei prodotti agricoli e agroalimentari (tramite punti vendita aziendali ed extra aziendali); impianti aziendali per la produzione di energia da fonti rinnovabili; opere di miglioramento fondiario; macchine e attrezzature agricole tecnologicamente avanzate; acquisti di terreni nell’ambito del “pacchetto giovani” (primo insediamento in agricoltura).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-08-2020 alle 16:49 sul giornale del 14 agosto 2020 - 196 letture

In questo articolo si parla di regione marche, economia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/btke