Anso sostiene la cultura: consegnato il premio NetoIP

3' di lettura Senigallia 07/08/2020 - Ogni giorno i quotidiani online ANSO diffondono cultura: notizie di eventi teatrali, recensioni di libri, convegni, dibattiti e molto altro. Ma a Senigallia tra il 23 e il 25 luglio ANSO ha fatto un ulteriore passo avanti.

A Senigallia durante "Liberi come Epicuro, secondo Festival Epicureo" Saverio Zeni, delegato dal presidente ANSO Marco Giovannelli, ha consegnato il premio NetoIP per la miglior tesi su Epicuro. Un premio che vuol sostenere chi fa ricerca e diffonde cultura. Il premio NetoIP è stato organizzato dall'Associazione Culturale il Mondo di Epicuro in collaborazione con ANSO e interamente finanziato dall'operatore telefonico anconetano NetoIP, attivo in tutto il territorio nazionale.

Il premio è stato vinto ex-aequo da Tiziana Di Fabio e Vincenzo Damiani. Le due tesi evidenziano l'attualità del pensiero epicureo: Di Fabio ha raccolto numerose testimonianze sui rapporti con la politica di tanti epicurei, dimostrando che l'idea di una filosofia epicurea chiusa in sé stessa ed egoista era falsa. Damiani ha analizzato il genere letterario del compendio e dell'utilizzo che ne fa Epicuro per raggiungere un pubblico più ampio.

Il genere letterario del compendio è molto vicino a ciò che accade al Festival Epicureo: "Quello che fa Epicuro, spiegare la filosofia in libri ampi e dettagliati destinati ad un pubblico specialistico e poi compendiarlo in testi brevi e più semplici destinati ad un pubblico più ampio, è simile a quello che facciamo al Festival Epicureo - spiega l'organizzatore Michele Pinto - dove esperti accademici di altissimo valore spiegano in trenta minuti, non uno di più, argomenti filosofici ad un pubblico ampio, variegato e spesso a digiuno di filosofia".

Le tre giornate nei Giardini della Scuola Pascoli hanno infatti permesso la diffusione del pensiero di Epicuro grazie ai numerosi ospiti che sono intervenuti in maniera semplice ma efficace: la scrittrice Francesca Diano ha portato la testimonianza degli studi su Epicuro del padre Carlo Diano, Daniele Piccinella ci ha parlato invece del divulgatore Luciano De Crescenzo, i ricercatori Jürgen Hammerstaedt e Gianluca Del Mastro stanno dando un importante contributo alla ricerca e ci hanno spiegato i loro studi, permettendo alle parole di vincere il tempo. Sono state affrontate anche diverse tematiche come la politica con Elena Irrera, la morte vista dai filosofi portata da Matteo Saudino, gli esercizi di Carpe Diem della scrittrice Angela Lombardo, l’invulnerabilità di Epicuro trattata da Enrico Piergiacomi e Fiorenzo Conti ha integrato la filosofia con la neuroscienza. Non è mancato il confronto con la dottrina dello Stoicismo di cui ci hanno parlato Selene I.S. Brumana e Giulio Lucchetta.

Una splendida iniziativa per promuovere e diffondere la filosofia anche attivamente offrendo opportunità sia a giovani studiosi che alla ricerca: è infatti un modo per ampliare le proprie conoscenze e per riflettere sul pensiero filosofico da un punto di vista differente, dando visibilità a nuove argomentazioni e scoperte. La giuria, presieduta dal professor Roberto Radice dell'Università Cattolica di Milano, ha dichiarato che il livello di competenza è stato così tecnicamente elevato tanto da rendere difficile la scelta del vincitore.








Questo è un articolo pubblicato il 07-08-2020 alle 08:55 sul giornale del 08 agosto 2020 - 210 letture

In questo articolo si parla di cultura, internet, anso, articolo, liberi come epicuro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bsKu