Al Cinema Gabbiano "Nevia" con la regista Nunzia De Stefano e l'attrice Virginia Apicella presenti in Arena

2' di lettura Senigallia 07/08/2020 - Arriva lunedì sera al Gabbiano Nevia, un racconto tutto al femminile prodotto da Matteo Garrone e diretto da una promettente regista al suo esordio, Nunzia De Stefano.

La storia, che narra la difficile adolescenza di una diciassettenne coinvolta e intrigata dall’arrivo di un circo, è parzialmente autobiografica: la De Stefano è infatti cresciuta in un container nella periferia napoletana, a Ponticelli, dopo il terremoto del 1980 ed è diventata domatrice di elefanti.

Nevia, la protagonista del film, interpretata da Virginia Apicella, vive con la sorellina, la zia e la nonna (una irriconoscibile Pietra Montecorvino) dopo che sua madre è morta e il padre si trova in prigione. Costretta a crescere troppo velocemente, Nevia è minuta ma caparbia. La realtà in cui vive, o meglio si sopravvive circondati dalla piccola malavita, è particolarmente difficile per le donne e Nevia, per proteggersi, si nasconde dietro vestiti sportivi e un atteggiamento ribelle. Fino all’arrivo di un circo, che rappresenterà per lei una possibile svolta... Nevia racconta in forma di fiaba una giovane eroina intenta a districarsi tra mille pericoli, che hanno però una forma drammaticamente realistica.

“Il mio è un racconto di formazione – ha dichiarato la regista De Stefano – la descrizione dei tanti e continui ostacoli che una giovane adolescente deve affrontare nel percorso verso la conquista di una libera e matura consapevolezza. Nevia combatte contro un destino che sembra già scritto, dalla famiglia o dalla società: è una Cenerentola moderna ma senza principe azzurro, che cerca con risolutezza il proprio posto nel mondo. Il contesto di Ponticelli, pur concretissimo, rappresenta soltanto lo sfondo di una vicenda che vorrei avesse un significato universale.”

Le due donne che sorreggono magnificamente il film – Nunzia De Stefano e Virginia Apicella – saranno in Arena di persona lunedì sera, 10 agosto, per presentare la proiezione di questa storia che davvero appartiene fortemente ad entrambe. La prima racconterà l’ispirazione del film, spiegando come quei campi container esistano ancora, ospitando una umanità ormai disillusa e pronta a introdursi nella malavita proprio per la mancanza di speranze. Virginia Apicella si carica il film sulle spalle, mostrando una straordinaria volontà di dare e ricevere protezione e nessuna intenzione di rinunciare al futuro.

La serata avrà inizio come sempre alle ore 21:30 con un saluto delle due ospiti, seguirà la proiezione del film e al termine, per chi vorrà, un dibattito in Arena sui contenuti proposti dalla pellicola. In caso di maltempo gli spettacoli saranno effettuati nella sala interna, dotata di impianto ad aria condizionata. Per chi voglia assicurarsi il posto in Arena e saltare anche le eventuali file alla cassa ricordiamo che è sempre possibile acquistare i biglietti in prevendita online sul sito www.cinemagabbiano.it/ol








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-08-2020 alle 15:59 sul giornale del 08 agosto 2020 - 246 letture

In questo articolo si parla di cinema, cinema gabbiano, senigallia, spettacoli, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bsRz





logoEV