Laboratorio analisi ospedale Senigallia: da fiore all'occhiello a fiore appassito

3' di lettura Senigallia 06/08/2020 - Sono due gli aspetti che portano a queste considerazioni.

Il primo come vengono accolti i pazienti: in fila sotto le scale di accesso, che ci sia il sole o che piova e senza alcuna indicazione di come e quando accedere. File senza numerazione, non ordinate, che portano sempre a discussioni anche per il disagio delle mascherine ancora obbligatorie e che non prevedono una priorità per donne incinta, invalidi e anziani se non quella del buon senso del volontario preposto all’entrata che ringraziamo per suo buon senso nel cercare di sedare i litigi.

Il secondo aspetto altrettanto importante, che dà la qualità del servizio, è l’organizzazione interna anche nel ritiro dei referti. La Regione Marche, con l’ordinanza dell’ 8 marzo 2020 recepita il 19 MARZO 2020, ha emanato NUOVE DISPOSIZIONI PER IL RITIRO DEGLI ESAMI DI LABORATORIO ANALISI. Prima di questa direttiva il ritiro avveniva al mattino presso gli sportelli del Laboratorio e al pomeriggio presso il CUP .Cassa dell’Ospedale. Ora invece le nuove disposizioni, causa il Covid19, obbligano a ritirare gli esami esclusivamente presso la palazzina del Laboratorio al fine di far accedere il minor numero di persone all’interno dell’Ospedale. Solo che la decisione presa ha penalizzato e molto l’organizzazione del Servizio Infatti, se i pazienti con questa nuova ordinanza non sono più andati in Ospedale a ritirare gli esami, è altrettanto vero che gli addetti al Front Office, gli Infermieri, i Tecnci, i Biologi e il personale ausiliario dedicato al Laboratorio non sono stati tutelati perché su di loro è stato scaricato tutto il lavoro di consegna dei referti e il contatto con l’utenza, cosa non cerco consigliata al tempo del coronavirus. L’orario di apertura è stato anticipato alle 07.15, uno stress, e l’accettazione degli esami posticipata fino alle 10 !! I referti vengono consegnati “solamente” il mattino dalle 11 alle 12,30 nella palazzina del Laboratorio Analisi con un aumento di lavoro degli sportellisti penalizzati anche sull’orario. Si è creato un caos estremo con un disagio crescente all’interno del personale e con macchinari obsoleti che non vengono riparati per non spendere (questo succede nell’anno 2020 !!).

Tutto questo per evitare assembramento, ma se non c’è la struttura adatta è inutile fare escamotage alternativi che portano solo a stressare i dipendenti - che invece vanno valorizzati per la loro grande professionalità - cosi come ci vuole un Primario sul posto, cosa che chiediamo da 3 anni. Inoltre il personale non viene sostituito, manca 1 operatore di Front Office e 2 Tecnici di laboratorio ma nonostante le sollecitazioni non vi sono nuovi arrivi. Il lavoro è aumentato anche per la pandemia: vi sono infatti anche Tamponi di Covid 19 da processare che comportano un aumento notevole di lavoro per tutto il Servizio.

Come dicevano il Laboratorio Analisi non appartiene più a Senigallia e lo si vede anche dal ritiro “online” degli esami: “cliccare su ospedale Jesi”, dice la ricevuta rilasciata. Una tristezza.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-08-2020 alle 15:55 sul giornale del 07 agosto 2020 - 1907 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, ospedale, senigallia, Comitato Cittadino per la difesa Ospedale Senigallia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bsHj





logoEV
logoEV