La Fiorini Packaging emette Bond da quattro milioni di euro con Intesa Sanpaolo

3' di lettura Senigallia 05/08/2020 - Il finanziamento è inserito all’interno del Programma Basket Bond di Intesa Sanpaolo in partnership con ELITE per sostenere le PMI italiane più virtuose.

La crescita della Fiorini Packaging sarà sostenuta dall’emissione da parte dell’azienda marchigiana del suo primo bond per un importo di 4 milioni di euro e scadenza marzo 2027 aderendo al Programma Intesa Sanpaolo Basket Bond, in partnership con ELITE Borsa Italiana, la piattaforma internazionale del London Stock Exchange Group che si propone di accelerare la crescita delle società attraverso un percorso di sviluppo organizzativo e manageriale. L’innovativo sistema del Basket Bond soddisfa infatti le necessità di finanziamento a medio-lungo termine delle imprese, al fine di assicurare l’implementazione dei loro piani di sviluppo e di investimento.

"L'emissione del minibond si inserisce in una logica di rafforzamento della nostra struttura finanziaria, impegnata da un lato in un percorso di sviluppo internazionale attraverso il consolidamento delle proprie sedi estere e dall'altro in un piano di innovazione tecnologica di processo tramite l’investimento in nuovi macchinari più performanti e di prodotti con focus su specialty sacks”, commenta il Presidente e CEO Giovanni Fiorini.

Fiorini è uno dei principali produttori del mercato del packaging industriale in carta. Fondata nel 1947, basa da sempre la sua attività sulla progettazione e produzione di sacchi in carta utilizzabili da produttori di materiali per l’edilizia nonché da aziende operanti nel settore mangimistico, alimentare, chimico e minerario. La società opera a livello nazionale e internazionale, con due siti produttivi in Italia (Senigallia e Trecastelli), tre branch commerciali in Francia, Benelux e Australia e due distributori presenti sul territorio nord-americano (US e Canada) ed in Nuova Zelanda. La Società ha chiuso il 2019 con ricavi consolidati di oltre 54 milioni di euro, il 65% dei quali realizzati all’estero. In termini di redditività, sempre nel 2019, Fiorini ha conseguito un miglioramento significativo, rispetto al precedente esercizio, sia in termini assoluti (+23%, da € 3,5 a € 4,3 milioni) che in termini di EBITDA margin (+1,1%, da 6,7% a 7,8% il maggior valore degli ultimi 20 anni). I dati andamentali a giugno 2020, nonostante le difficoltà che la pandemia Covid-19 ha comportato in termini operativi ed organizzativi, sembrano confermare l’importante trend di miglioramento dell’efficienza produttiva della Società.

L’emissione avrà inter alia la finalità di supportare l’acquisto di una nuova linea di confezionamento di sacchi industriali che entrerà a regime nell’autunno 2020. IMI – Intesa Sanpaolo ha agito in qualità di strutturatore dell’operazione. Le obbligazioni sono interamente sottoscritte da Intesa Sanpaolo che, successivamente, potrà collocare il rischio sul mercato. Il Gruppo Intesa Sanpaolo e Fiorini sono stati assistiti dallo studio legale Grimaldi. Fiorini è stata affiancata in tutte le fasi dell’operazione di emissione del bond dallo Studio Servidio di Bologna, che ha agito in qualità di financial advisor di Fiorini. Le imprese aderenti all’Intesa Sanpaolo Basket Bond hanno l’opportunità di accedere alla Lounge ELITE Intesa Sanpaolo, il percorso che offre alle aziende un set di strumenti e servizi pensati per accelerarne lo sviluppo organizzativo e manageriale e per supportare il reperimento dei capitali favorendo la crescita e l’avvicinamento culturale delle imprese alle forme di funding disponibili, compresi i mercati dei capitali.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-08-2020 alle 16:43 sul giornale del 06 agosto 2020 - 6442 letture

In questo articolo si parla di economia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bsAw





logoEV
logoEV