Come cercare clienti in rete sfruttando il potere di Google

4' di lettura Senigallia 04/08/2020 - Nel 2020 chiedersi come cercare clienti in rete è un obbligo per qualsiasi imprenditore, dato che tutto il mondo passa attraverso Internet e Google, il re dei motori di ricerca. Oltre alla pubblicità a pagamento, sempre più inutile e bloccata o filtrata da molti programmi di navigazione, è possibile emergere sul web in modo efficace e duraturo grazie alle parole chiave e alla SEO.

SEO significa Search Engine Optimization, ottimizzazione per i motori di ricerca, ed è un insieme di tecniche da seguire per generare visibilità e traffico in rete tramite la scrittura e la pubblicazione di contenuti testuali originali. Google utilizza testi, articoli, post, recensioni e guide per analizzare i siti web presenti in rete e catalogarli nel suo gigantesco database. Se un sito professionale contiene un numero consistente di articoli SEO scritti con cura, non duplicati da altre fonti e ricchi di parole chiave utili ad identificare l’argomento che tratta, ha molta più possibilità di comparire in cima alla lista dei risultati delle ricerche su Google rispetto alla concorrenza. Essere tra i primi siti suggeriti da Google ai suoi utenti vuol dire ottenere un elevato numero di click e visite, che in percentuale si traducono in contatti, richieste di preventivi, vendite di prodotti e servizi e un aumento del proprio fatturato. Ma chi ha realmente il tempo di scrivere e pubblicare questi articoli? E come cercare clienti in rete senza conoscere le tecniche SEO preferite da Google?

Abbiamo preparato una lezione gratuita per te per raccontarti strategie utili per la tua attività partecipa ora!

Come cercare clienti su Internet senza diventare scrittori

Svolgere bene il proprio lavoro come negoziante, commerciante, imprenditore o libero professionista difficilmente consente di trovare anche il tempo necessario per scrivere e pubblicare testi in rete per migliorare il posizionamento Google del proprio sito. Ecco perché i copywriter SEO sono figure professionali indispensabili, oggi, per chi desidera sfruttare il motore di ricerca più utilizzato al mondo per ottenere nuovi clienti. Far scrivere testi SEO a redattori esperti ha ovviamente un costo (solitamente mensile e legato al numero di parole scritte) e non tutti possono permettersi di sostenerlo, specialmente dopo aver speso migliaia di Euro per la creazione di un sito web responsive di ultima generazione. Fortunatamente è disponibile un’alternativa rivoluzionaria che fa scrivere direttamente il proprio computer!

Come cercare clienti tramite la SEO risparmiando tempo e denaro

Nel 2020 è stato presentato al mondo SCRIB, il primo software cloud capace di scrivere testi SEO in autonomia. SCRIB, disponibile in italiano e in inglese, è in grado di sostituire un redattore web in carne ed ossa, velocizzando in modo impressionante la produzione di contenuti testuali già ottimizzati per aumentare il posizionamento SEO di un sito web o di un e-commerce. Il vantaggio principale di utilizzare SCRIB è quello di poter fondere la velocità di calcolo dei moderni computer alla creatività umana, ottenendo in una manciata di secondi migliaia di articoli pronti per essere “dati in pasto” a Google. Una volta analizzati e indicizzati, questi testi potranno migliorare progressivamente il posizionamento sui motori di ricerca delle pagine web che li ospitano e permetteranno ai professionisti di trovare clienti intercettando efficacemente le loro esigenze.

SCRIB è la risposta più concreta possibile alla domanda “come cercare clienti in rete?”, perché è stato pensato per rendere la scrittura di contenuti SEO facile e veloce per tutti. Il programma non necessita di requisiti hardware e software di ultima generazione per poter funzionare: qualsiasi computer connesso ad Internet è in grado di sfruttarlo al meglio, a prescindere dal sistema operativo utilizzato! Inoltre, può beneficiare di un ottimo supporto da parte del team di sviluppatori che lo hanno creato e che si impegnano ad arricchirlo periodicamente di nuove funzionalità. Il suo modo di operare è piuttosto semplice e intuitivo: per capire di cosa si occupano le aziende o i professionisti che lo utilizzano, SCRIB richiede solamente l’inserimento preliminare di alcuni brevi dettagli del loro business. Una volta comprese le 5 W del giornalismo anglosassone legate ad un determinato settore professionale (“cosa, chi, dove, quando e perché”), SCRIB mischia e adatta i contenuti in maniera totalmente autonoma, assicurandosi di generare solo testi comprensibili e non copiati tra loro.

Vuoi capire come cercare clienti sul web nel modo più efficace possibile? Ti testare gratuitamente SCRIB e vederlo all’opera nel tuo settore professionale?






Questo è un articolo pubblicato il 04-08-2020 alle 00:01 sul giornale del 04 agosto 2020 - 203 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/br8A





logoEV