Lega Giovani Senigallia: "Urge riqualificare i lungomare di Ponente e Levante"

lungomare di senigallia 3' di lettura Senigallia 01/08/2020 - La riqualificazione e il mantenimento conservativo degli spazi, per una città, ma soprattutto per una comunità non è solo fondamentale, ma necessario.

Gli spazi comuni, vissuti da cittadini e dai turisti dovrebbero essere adatti alla fruizione in sicurezza di tutti; donne, uomini, bambini, e portatori di handicap.

È da un po' che noi della Lega Giovani di Senigallia insistiamo su queste questioni, per noi la "cultura della città" ,ossia quel trasporto che può portare un cittadino ad identificarsi in essa, può verificarsi solo se il complesso urbanistico lo permette; sia in termini funzionali, sia in termini estetici. Complesso che ora come ora, per incuria e poca attenzione suscita il contrario sentimento.

Ma arriviamo al punto; è oramai da tempo che i nostri lungomare versano in condizioni poco più che inaccettabili, imbattendosi nei marciapiedi, ci si trova davanti ad un'ambientazione poco dignitosa rispetto alle possibilità di Senigallia.A partire dagli alberi che, probabilmente non adatti a quegli spazi, rischiano di diventare pericolosi in caso di forti perturbazioni, eventi nè unici nè rari per la nostra Senigallia. Oltre a ciò queste piante disposte randomicamente, senza criterio alcuno, un po' tra le siepi un po' in mezzo ai parcheggi, non solo sono sintomo di mancata pianificazione ma intralciano i mezzi in fase di parcheggio.

Proponiamo di unificare questo linguaggio e di posizionare tutte le essenze arboree nel lato marciapiede, così da non creare disturbo agli automobilisti.

Abbassando lo sguardo troviamo una selva di erbacce, palesemente mai tolte, che sembrano essere lasciate lì ad invadere i marciapiedi.

Con più manutenzione, si potrebbe risolvere il problema, magari collaborando con qualche associazione del territorio.

I manti stradali consumati e pericolosi.

Le Piste ciclabili a marina vecchia non ci sono. Anche perché, ironia della sorte, i parcheggi messi a pagamento, per "incentivare gli spostamenti sostenibili", che senso avrebbero se ci fosse un pista ciclabile? O meglio, come si potrebbe far cassa in altro modo a spese dei cittadini e dei commercianti?

Se l'amministrazione, - penserete - non ha finora visto e assolto a questi problemi così significativi, le vostre son tutte parole; no signori, l'attuale amministrazione non solo fa finta di non vedere ma anche di non sentire le numerosissime lamentele dei cittadini, che in teoria dovrebbe servire. Ma qui ci si ferma alla teoria.

La Lega Giovani è pronta a sostenere un candidato sindaco e candidati consiglieri, che abbiano a cuore questi temi di riqualificazione urbana. La creazione di piste ciclabili, il rifacimento del manto, la cura del verde, - che al momento sembra essere messo e mantenuto dal caso - rientrano nelle nostre proposte per la realizzazione di una "città ideale"; la nostra Senigallia ha tutte le carte in regola per esserlo, e noi faremo tutto per sfruttarle. Cittadini e turisti devono poter godere di uno spazio fluido dove girare, parcheggiare e dal quale godere della linea d'orizzonte disegnata dal mare.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-08-2020 alle 15:58 sul giornale del 03 agosto 2020 - 461 letture

In questo articolo si parla di politica, lega, lega giovani, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bsgU





logoEV
logoEV