Barbara: presi nuovamente di mira i bagni pubblici. Il sindaco avverte i vandali: "Vi identificheremo"

1' di lettura 15/07/2020 - Dei vandali hanno preso nuovamente di mira i bagni pubblici di Barbara, con l'addetta delle pulizie che si è ritrovata davanti uno 'spettacolo' a dir poco squallido una volta entrata dentro la stanza. A denunciare l'accaduto è il sindaco Riccardo Pasqualini, tramite la pagina Facebook della sua lista "Viva Barbara Viva".

"Sono sconcertato ed esterrefatto di come non ci sia limite alla stupidità - esordisce Pasqualini - per non dire peggio. La 'ragazzata' una tantum ci può stare e la posso anche capire, ma prendere di mira costantemente i bagni pubblici con atti vandalici, incivili e inqualificabili non si riesce più a capire e ad accettare.

Quindi parafrasando un detto, 'per colpa di qualcuno i bagni pubblici non saranno più disponibili per nessuno'. Almeno per qualche tempo... Fintanto che non saranno risistemati e resi agibili e utilizzabili, senza dover dare di stomaco entrandoci dentro. E per i 'geni' della situazione, fossi in loro starei un po' preoccupato - avverte il sindaco -, perché faremo in modo di identificarli e poi affidargli l'incarico di controllarli e pulirli.

Di seguito (alcune foto in allegato, ndr) la situazione che è stata trovata mercoledì ai bagni del "Giardino di Luna" dall'incaricata della pulizia.

Ogni altro commento è superfluo...

E comunque se qualcuno avesse delle informazioni da dare le accettiamo ben volentieri - conclude il sindaco Pasqualini".

Ci teniamo a precisare che alcune foto sono state volontariamente omesse - e pertanto non le troverete in allegato al presente articolo - in quanto sono oggettivamente stomachevoli e improponibili.








Questo è un articolo pubblicato il 15-07-2020 alle 15:34 sul giornale del 16 luglio 2020 - 751 letture

In questo articolo si parla di cronaca, barbara, vandali, pasqualini, bagni pubblici, articolo, niccolò staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bqJs





logoEV
logoEV