Corinaldo: al via la revisione del Piano Particolareggiato del Centro Storico

3' di lettura 13/07/2020 - Martedì 7 luglio nella sede Comunale il Sindaco Matteo Principi ha presieduto la riunione di insediamento del Gruppo di Lavoro per la revisione del Piano Particolareggiato del Centro Storico di Corinaldo a cui hanno partecipato gli assessori ai Lavori Pubblici, Lucia Giraldi e alle Politiche culturali, Giorgia Fabri, il responsabile Ufficio Unico Servizi Tecnici e Manutentivi Geom. Massimo Manna e lo studio ARCHISAL Studio Salmoni A. A., rappresentato dagli architetti Vittorio Salmoni e Silvia Avellini.

Con determina dirigenziale n.132 del 05/06/2020 a seguito di gara, il Comune di Corinaldo ha infatti affidato in via definitiva il servizio di revisione del PPCS allo studio ARCHISAL di Ancona che vanta particolare esperienza in Pianificazione Strategica, Territoriale e Rigenerazione Urbana, consulente di Amministrazioni Comunali, Policy Strategies, Gestione Patrimonio Immobiliare, redazione di Piani Strategici, PRG, progetti per Fondi Strutturali Europei.

Lo studio ha redatto in più di sessant’anni di attività professionale numerosi piani di centri storici delle città di Ancona, Ravenna, Civitanova Marche, Sarnano, Tolentino, Falconara, Rustano, Roma zone O, Genga. Vittorio Salmoni, Projet manager, è Responsabile Area Territorio e Città dell’Istato di cui è Socio Ordinario, Membro del Direttivo INU Marche, del CDA URBIT, professore a contratto ed autore di pubblicazioni scientifiche disciplinari.

L’incontro ha dato l’avvio ai lavori di revisione del PPCS, delineando il programma, l’organizzazione delle attività, l’analisi socio-economica e la metodologia progettuale ed anche l’inizio della fase di "ascolto attivo" della città e di "costruzione interattiva delle conoscenze del piano" consistente nella raccolta di opinioni, desideri, proposte, proteste, timori, paure, speranze, in modo da arricchire il quadro conoscitivo del piano e favorire scelte consapevoli e informate.

A breve sarà allestito, sempre nella sede comunale, uno specifico spazio destinato ad ospitare il confronto tra la comunità locale, i soggetti interessati, le forze culturali e sociali e l’Amministrazione Comunale ed il gruppo di lavoro sui temi riguardanti la città storica. Il lavoro di revisione del Piano durerà un anno.

“In questi anni abbiamo rinviato decisioni riguardanti alcune dinamiche del nostro Centro Storico, decisioni sociali, economiche, culturali, urbanistiche. Perché? Era, è un appuntamento importante e non poteva essere liquidato con slogan di circostanza e del momento- la riflessione del primo cittadino corinaldese, Matteo Principi- È bene che l’attività amministrativa e politica riguardante il Centro Storico di Corinaldo siano inserite in una corretta programmazione che sappia accoglierle, dando un impulso di cambiamento e sviluppo del Centro.”

Continua: “Con a fianco lo studio Salmoni, andremo a dialogare con i soggetti interessati nel dare un contributo a questa trasformazione, dando un punto di vista su come interpretiamo oggi il nostro Centro, mutato nel corso dei decenni. Un’operazione giusta e necessaria per poter rilanciare questo cuore pulsante della comunità fermo al piano particolareggiato datato 1979. Un progetto che metteremo in campo grazie a professionisti in grado di rielaborare e mettere a sistema le varie e differenti riflessioni. Chiedo alla comunità di mettersi al loro fianco, travasando le consapevolezze raccolte in questi anni, per poter portare a frutto questo bagaglio di informazioni, per poter dare un nuovo indirizzo al centro storico e indicazioni su come vogliamo che questo si trasformi e sviluppi nei prossimi anni.”








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-07-2020 alle 12:21 sul giornale del 14 luglio 2020 - 450 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di corinaldo, corinaldo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bqvb





logoEV
logoEV