Civitanova: Colpo grosso di Forza Italia: Ciarapica entra in squadra. "Ma sulla candidatura sto ancora riflettendo"

4' di lettura Senigallia 09/07/2020 - Intanto la tessera. Per la candidatura c’è tempo. Fabrizio Ciarapica, dopo i rumors delle scorse settimane, entra a tutti gli effetti in Forza Italia, ma non scioglie le riserve su una sua possibile corsa nella lista forzista alle prossime regionali.

Un vero colpo di mercato quello messo a segno dai berlusconiani, che lo hanno celebrato in pompa magna con una conferenza stampa allo Shada cui hanno partecipato gli stati generali del partito a livello locale, dal commissario regionale Francesco Battistoni a quello provinciale Riccardo Sacchi passando per i consiglieri comunali forzisti e l’ex consigliera regionale Graziella Ciriaci.

«Fabrizio è una risorsa importante per noi e se vorrà essere della nostra lista ne saremo ben felici», sottolinea a chiare lettere Battistoni anticipando la risposta alla precisa domanda su una sua possibile corsa. «Ci sto riflettendo, per cui in questa fase è inutile delineare scenari futuri – ribadisce Ciarapica – ciò che conta è che ho deciso di metterci la faccia in prima persona per la causa di Forza Italia, che oggi rappresenta l’unico contenitore moderato all’interno del centrodestra, un alveo nel quale sono sempre stato lungo tutta la mia carriera politica anche se la mia unica tessera di partito precedente era stata quella di Alleanza Nazionale. La scelta di entrare nel partito è nata qui in città, dal confronto e dagli ottimi rapporti con persone che conosco da tanti anni. Il centrodestra ha una grande occasione per tornare a vincere e credo che Civitanova possa rappresentare un modello vincente da seguire. La crescita che ha avuto in questi tre anni rispetto alla precedente amministrazione Corvatta è sotto gli occhi di tutti».

Ovvio però che l’entrata in Forza Italia possa dare un’ulteriore scossa a una maggioranza che, in città, scricchiola da tempo. In primis, potrebbero cambiare i rapporti di forza con Vince Civitanova, la sua lista civica che di recente ha mostrato più di una insofferenza. «Il civismo è un movimento che per definizione è locale, mentre Forza Italia è un partito nazionale e può quindi essere la casa di tutti – precisa il primo cittadino – in ogni caso parlerò con gli altri esponenti della lista, ma non cambiano i rapporti con loro».

Candidatura di Ciarapica o meno, per Forza Italia è un periodo di rinascita. «Questo gruppo dirigente ha preso un partito ridotto ai minimi termini, con sole 17 tessere in Provincia e le ha portate a quota 180 in pochi mesi – rivendica con orgoglio Sacchi – sappiamo che un tempo eravamo in migliaia, ma è un segno importante. Abbiamo acceso tante lucine sul territorio. Avere con noi il sindaco della più grande città della Provincia è un risultato di grande impatto perché significa che siamo una forza attrattiva».

La sfida, lo conferma Battistoni, è quella di «tornare ad essere il secondo partito del centrodestra». Non facile con Fratelli d’Italia in forte ascesa e Lega che tiene saldo il timone di primo partito. Chissà che la discesa in campo di Ciarapica, con quale ruolo ancora non è dato sapere (l’unico certo in lista è l’ex sindaco di Camerino Gianluca Pasqui) non sparigli le carte almeno nelle Marche.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.








Questo è un articolo pubblicato il 09-07-2020 alle 14:40 sul giornale del 10 luglio 2020 - 271 letture

In questo articolo si parla di politica, vivere civitanova, articolo, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bqdf