Liberi come Epicuro. Andrea Celidoni: "La musica è la mia vita nel bene...e nel bene"

2' di lettura Senigallia 02/07/2020 - Non mancheranno musicisti alla seconda edizione del Festival Epicureo "Liberi come Epicuro". Andrea Celidoni ci accompagnerà con una canzone dedicata al filosofo greco, realizzata basandosi sulle frasi dello stesso Epicuro. Gli abbiamo chiesto di presentarsi e di raccontarci del suo intervento.

Sei già stato presente alla prima edizione del Festival Epicureo. Come consideri l’esperienza dell’anno passato?
Bellissima esperienza, innovativa e interessante.

Che cosa ti aspetti da questa edizione?
Di rimanere sorpreso e soddisfatto come lo scorso anno; anche se questa edizione soffrirà un po’ delle limitazioni dovute alla pandemia sarà un gran bel festival.

C’è un intervento del programma che ti incuriosisce particolarmente?
Non nascondo che la presentazione al pubblico del brano dedicato ad Epicuro che ho creato io mi incuriosisce molto.

Prima del festival, conoscevi già Epicuro?
Sì certo! Vecchie rimembranze scolastiche ma parliamo di secoli fa.

Che cosa ti affascina della filosofia epicurea?
La ricerca della felicità.

Quest’anno hai scritto la canzone del festival, dove hai trovato l’ispirazione e come ti sei sentito a scriverla?
Parlando con Michele (Pinto) davanti a un piatto di carbonara è nata l’idea di un brano su Epicuro.
Il testo è basato da frasi epicuree scelte da Michele; poi ho pensato alla parte musicale unendo il rap (genere moderno) alla sonorità del bouzuki (tipico strumento della tradizione greca).

Hai una tua scuola di musica, come incide nella tua vita questa attività?
La musica è la mia vita nel bene e… nel bene.

Suoni altri strumenti oltre la chitarra?
Sono il più bravo (e modesto) chitarrista del mondo e me la cavo bene anche con il basso.

Hai un canale Youtube chiamato “Co’ magnam stasera?” in cui pubblichi video di ricette. Come mai questa idea e che valore ha la cucina nella tua vita?
Nasce tutto a marzo del 2019 da un’idea “folle”: la cucina adesso è ovunque e io e Francesca Manoni abbiamo pensato di presentare ricette in allegria per divertire il pubblico e anche noi ovviamente. Siamo presenti sui social (Facebook, Youtube, Instagram) ma anche in radio, spettacoli dal vivo…


Per ulteriori informazioni riguardanti il festival:
https://www.viveresenigallia.it/2020/07/01/il-festival-epicureo-si-avvicina-tutti-gli-ospiti-presenti-a-senigallia/805347/






Questa è un'intervista pubblicata il 02-07-2020 alle 16:30 sul giornale del 03 luglio 2020 - 905 letture

In questo articolo si parla di cultura, redazione, intervista, Netanya Primicino Coen, liberi come epicuro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bpCy





logoEV