I primi 50 anni della Regione Marche. Seduta celebrativa del Consiglio regionale

 Consiglio regionale 2' di lettura Senigallia 02/07/2020 - Era il 6 luglio del 1970 quando il Consiglio delle Marche si riuniva per la prima volta, ad un mese esatto dalle elezioni che avevano decretato la nascita delle Regioni italiane.

Arrivati ai cinquanta anni si festeggia un compleanno importante, ridimensionato necessariamente dall’emergenza epidemiologica, ma non per questo meno sentito. La seduta celebrativa per il mezzo secolo sarà ospitata martedì 7 luglio nell’Aula consiliare di Palazzo Leopardi con l’intervento d’apertura del Presidente, Antonio Mstrovincenzo.

“Ricorderemo il passato – sottolinea lo stesso Presidente - con sobrietà, guardando alla nostra storia come fonte di un impegno nuovo e straordinario, che dovrà nutrirsi di fiducia, visione e progettualità per rilanciare le Marche”.

Il compito di entrare nelle pieghe di quanto avvenuto nel corso del tempo, sarà affidato al documentario “Quando nasceva la Regione Marche . Le Marche tra anni Sessanta e Settanta” e alla ricerca “Le Marche 1970 – 2020. La Regione e il territorio”, ambendue curati dall’Istituto Storia Marche. Nel corso della seduta il videomessaggio del Presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, mentre le conclusioni saranno affidate al Presidente della Giunta, Luca Ceriscioli. A completare il programma il recital “Parole di Marca. Breve viaggio sentimentale in terra marchigiana” con Lucia Ferrati, Eugenio Olivieri e Monica Micheli (a cura dell’Amat).

Altra iniziativa in programma sempre per il cinquantesimo, la mostra “La Regione racconta le Marche”, promossa da Consiglio e Giunta e realizzata con la collaborazione dell’agenzia Ansa. L’ inaugurazione è prevista per il pomeriggio del 10 presso la Sala Boxe della Mole Vanvitelliana di Ancona. Resterà aperta fino al 31 luglio.

Infine, l’Assemblea legislativa ha anche provveduto a far realizzare la digitalizzazione di tutti i resoconti delle sedute consiliari che ancora mancavano all’appello, a partire da quella del 6 luglio 1970, quando il fermano Walter Tulli venne eletto presidente del Consiglio regionale delle Marche. Nel suo primo intervento parlò dell’attività legislativa dell’Assemblea “come grande occasione di confronto e di costruzione, alla quale sono chiamati gli enti locali subregionali e tutte le forze popolari nelle loro organizzazioni politiche, sindacali, culturali, economiche e sociali”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-07-2020 alle 15:23 sul giornale del 03 luglio 2020 - 232 letture

In questo articolo si parla di attualità, marche, Assemblea legislativa delle Marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bpDs