Come iniziare ad investire in borsa: i passi da fare e gli errori da non commettere

4' di lettura Senigallia 02/06/2020 - Molte persone si stanno chiedendo in questo particolare momento storico come fare a crearsi una rendita e come aumentare il proprio patrimonio. Uno dei modi più diffusi, al momento, è di iniziare ad investire in borsa, grazie alle piattaforme di trading on line. Ma quali sono i primi passi da fare per iniziare al meglio questa avventura?

Prima di tutto bisognerà scegliere una piattaforma on line di un broker che ci farà da intermediario e ci permetterà di poter operare all’interno del mercato finanziario operando con strumenti quali: azioni, valute, criptomonete, obbligazioni solo per citarne alcuni.

I criteri di scelta di una piattaforma sono vari e tra i più importanti, per poter fare i primi passi al meglio, è sceglierne una che offra corsi di formazione e materiali di studio gratuiti (guide pdf, webinar )

Un trader principiante adeguatamente formato, considerando investimenti affidabili, non rischierà i suoi soldi e prenderà fiducia.

Investire in borsa: Amazon,Netflix e criptoguadagni

Quali sono le possibili società dove investire e avere dei buoni profitti? Questa è una domanda che qualunque trader si pone, soprattutto quando si trova all’inizio del suo percorso e si ritrova in una giungla di possibilità.

Per chi decide di investire in azioni, una possibilità potrebbe essere quella di provare ad iniziare affidandosi alle multinazionali più quotate e prestigiose

Il primo esempio non può che essere che Amazon, l’ecommerce più famoso al mondo. Infatti, nonostante il mercato finanziario sia soggetto ad una grande volatilità e non ci sono certezze, affidarsi ad Amazon significa puntare su una società innovativa e all’avanguardia e che ha visto il valore del suo titolo quintuplicarsi dal 2015.

Un’altra possibilità per iniziare ad investire in un asset promettente è provare con Netflix. Essa è una società americana di contenuti digitali on demand, famosa in tutto il mondo e che negli ultimi anni ha avuto un boom:basti pensare che il titolo nel 2008 valeva 4 dollari per azione e ora ne vale circa 350.

Infine un’altra buona possibilità da valutare sono le criptovalute e in particolare i bitcoin, moneta digitale del momento e che ha avuto un incremento rialzista negli ultimi anni altissimo, toccando nel 2017 la quota di 20000 dollari e che èancora in fase di espansione.

Investire con il trading on line: quale è il modo per rischiare di meno?

Molte persone che si approcciano al mondo del trading si pongono questa domanda: Quale è il modo per rischiare di meno?

La parola rischio è una parte importante del lavoro di un trader. La prima cosa da comprendere è che un rischio zero non esiste per un motivo semplice in quanto è proprio il rischio che ci farà guadagnare un rendimento: più alto è il rischio più alto sarà il rendimento.

Un modo per diminuire la soglia del rischio è affidarsi a una piattaforma di alto livello come Etoro, che opera con il social trading. Chi si iscrive crea un suo profilo e può interagire con gli altri utenti della community, scambiandosi opinioni, competenze sul mercato e sulle tecniche per “scalarlo” e avere ottimi rendimenti.

Ma non finisce qui: un trader alle prime armi potrà scegliersi un broker esperto e copiare in automatico le sue operazioni. Questo sistema viene chiamato copy trading.

Come si potrà scegliere il nostro trader? Controllando il suo storico,i risultati che ha ottenuto e decidere quindi se seguirlo.

Rappresenta una sorta di scambio win to win: il trader inesperto potrà iniziare a guadagnare senza ancora avere le competenze e potrà apprenderle proprio nel processo di copy, mentre il trader esperto riceverà una commissione dalla piattaforma in base al numero dei suoi seguaci.

Quali sono le regole, infine, per investire, in maniera da minimizzare i rischi il più possibile?

Bisognerà trovare una piattaforma affidabile, economica, che ci garantisca una buona assistenza e ci aiuti nella nostra formazione. Sarà molto utile una volta scelta la piattaforma aprire un conto in modalità demo in modo da poterci esercitare e apprendere tutti i segreti del mercato, senza rischiare di perdere i nostri soldi.

Quando apriremo il nostro conto reale, infine, ci sarà una regola da seguire: diversificare i nostri investimenti iniziando con lo scegliere i titoli a rischio più basso.






Questo è un articolo pubblicato il 02-06-2020 alle 10:34 sul giornale del 02 luglio 2020 - 273 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bptO





logoEV
logoEV