42enne arrestato: il giudice lo assolve. La droga era per uso personale

1' di lettura Senigallia 01/07/2020 - Martedì mattina, presso il Tribunale di Ancona, si è svolta l’udienza di discussione a seguito dell’arresto operato, in data 9 giugno, ai danni di un 42enne di Senigallia accusato di detenzione di sostanze stupefacenti finalizzata allo spaccio.

La difesa, assunta dagli Avv. Fabiana Ippoliti e Avv. Filippo Ragaiolo di fiducia, ha sostenuto che l’uso dello stupefacente rinvenuto presso l’abitazione dell’imputato fosse esclusivamente per uso personale e che gli strumenti per il confezionamento, trovati dai militari durante le operazioni di perquisizione, fossero utilizzati dallo stesso al sol fine di confezionare le proprie dosi giornaliere.

Il Giudice, accogliendo la tesi difensiva, ha assolto l’imputato con formula piena ai sensi dell’art. 530, comma 1, c.p.p. perché il fatto non costituisce reato revocando la misura cautelare degli arresti domiciliari, precedentemente applicata.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-07-2020 alle 10:21 sul giornale del 02 luglio 2020 - 1154 letture

In questo articolo si parla di cronaca, avvocati, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bpvq