La BM Impianti Srl con l’acquisizione della BCB Electric Srl, si proietta nelle automazioni industriali in tutto il mondo.

2' di lettura Senigallia 21/06/2020 - Colpo grosso per i giovani imprenditori marchigiani Marco Mattioli e Michele Simoncini, già da diversi anni alla guida e motori del rilancio della BM Impianti, l’azienda di Lucrezia di Cartoceto che dal 1976 è leader nel settore degli impianti Elettrici e di sicurezza, impianti Termici ed Energie Rinnovabili, che con l’acquisizione totale della BCB Electric di Barbara (AN), importante azienda che, dal 1978, opera nel mondo delle automazioni industriali a livello internazionale, diventa uno dei gruppi più importanti e più grandi del settore con un indotto di personale tra dipendenti e collaboratori di 100 persone.

Dal 1976 BM Impianti è sempre stata accanto ai clienti più esigenti partendo dalla realizzazione, progettazione e manutenzione degli impianti Elettrici e, a partire dagli anni 2000, si è evoluta ampliando i propri orizzonti dapprima con gli impianti Fotovoltaici e ad Energia Rinnovabile, successivamente con gli impianti Termici ed Idraulici arrivando nel 2020, con questa operazione, ad aumentare il settore degli impianti Elettrici con l’Automazione industriale.

La BCB Electric è stata fondata nel 1978 da Fiorello Campolucci di cui detiene ancora la carica di amministratore delegato. L’azienda ha iniziato rivolgendosi fin da subito agli impianti elettrici esclusivamente per le aziende industriali manifatturiere marchigiane progettando, distribuendo energia elettrica, anche di grande potenza, attraverso cabine di trasformazione, linee FM, illuminazione ed ogni tipo di servizio elettrico per poi iniziare a fornire anche sistemi di comunicazione all’interno delle stesse aziende clienti data la crescente domanda di dati e di informazioni con l’avvento dei sistemi gestionali e con l’internazionalizzazione del mondo produttivo e la domanda dei mercati di prodotti evoluti, testati e qualificati, offrendo ai clienti, in aggiunta a quanto sopra, elettronica, elettrotecnica e software per costruttori, macchine utensili e linee produttive, oltre a stazioni di collaudo per prove vita, laboratori di test di rispondenza normativa, verifica efficienza energetica (fiore all’occhiello sono i collaudi visivi in ambienti occulti) e stazioni di collaudo fine linea. Tutti i software sono prodotti e sviluppati internamente, così come l’intera progettazione elettrica ed elettronica, anche in ottica INDUSTRIA 4.0 con numerose installazioni in tutto il mondo.

Quindi da oggi BM Impianti aumenta ancora di più le sue competenze nel settore dell’AUTOMAZIONE e dell’INDUSTRIA 4.0 “Chiavi in mano” potendosi avvalere in questo settore specifico di Ingegneri Elettronici e Informatici altamente specializzati per la progettazione elettrica e dei software di automazione, avendo a disposizione per la realizzazione un team di tecnici capaci e di lunga esperienza. Il nuovo gruppo formato da BM Impianti e BCB Electric vanta importanti clienti in campo nazionale e internazionale i quali sono da individuarsi nei settori del legno, della meccanica, della nautica, dell’alluminio, dell’automotive, del termosanitario, del ferroviario e del oil&gas.







Questo è un MESSAGGIO PUBBLICITARIO - ARTICOLO A PAGAMENTO pubblicato il 21-06-2020 alle 23:59 sul giornale del 23 giugno 2020 - 322 letture

In questo articolo si parla di lavoro, redazione, pubbliredazionale, Maurizio Lodico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/boyf





logoEV
logoEV