Fano: Dal parquet alla casa per anziani in piena era Covid: il coordinatore di Familia Nova è lo “Sportivo dell’anno 2020”

3' di lettura Senigallia 04/06/2020 - Ha dovuto lasciare il parquet con una media punti più che dignitosa: 12. Poi è stato costretto a scendere di nuovo in campo, ma contro un avversario che non indossa canotte né divise. Il Covid-19 ha imposto un duro stop alla stagione cestistica, ma Francesco Alessandroni – 32enne di Senigallia - ha avuto comunque il suo bel da fare. L’obiettivo della sua primavera non è stato più quello di continuare a fare canestro, ma di preservare la vita degli ospiti della casa di riposo da lui coordinata: ‘Familia Nova’ di Fano. Anche da qui la scelta di assegnarli il titolo di “Sportivo dell’anno 2020”. Per l’impegno dimostrato e per i risultati ottenuti in questi due diversissimi ‘campionati’.

Nella struttura per anziani fanese il coronavirus è entrato con prepotenza tra febbraio e marzo, mettendo a rischio la vita dei numerosi ospiti. Una cinquantina i casi positivi, 16 i decessi accertati per Covid-19. E se la situazione non è precipitata è stata anche grazie alla prontezza di riflessi di Francesco, che da bravo cestista non si è fatto prendere in contropiede dall’avversario invisibile.

La resilienza e le capacità di reazione di Alessandroni non sono passate inosservate agli occhi della commissione incaricata di assegnare il premio, complici anche i numerosi articoli sulla stampa locale e i post su pagine social seguitissime come ‘La giornata tipo’, ‘L’umiltà di chiamarsi minors’ e ‘Immarcabili’. Una cassa di risonanza mediatica non da poco per la duplice bravura del coordinatore di Familia Nova, che ha indotto la commissione ad assegnare il titolo tenendo conto di meriti che vanno anche oltre l’agonismo. Per la prima volta in ventidue anni, infatti, non si è svolta una vera e propria votazione. La scelta è stata diretta, tenendo conto del valore sportivo ma anche sociale del ‘personaggio’ a cui indirizzare il premio.

Ovviamente i meriti di Francesco in qualità di coordinatore della casa per anziani non possono oscurare il suo talento e i suoi traguardi raggiunti sul parquet. Il cestista di Senigallia è infatti un personaggio molto conosciuto nel mondo del basket regionale. Dopo la gavetta nelle giovanili della Pallacanestro Senigallia e l’esordio da under in prima squadra nel campionato di B1 nella stagione 2005/2006 - primo ingresso in campo a Porto Torres con la Goldengas di Panichi, Cinciarini, Macchniz e Pazzi -, per lui è iniziata una lunga carriera con ben quindici anni di Serie C tra Chiaravalle, Marzocca - con cui ha vinto il campionato nel 2011 - Falconara, Stamura Ancona, Porto Potenza, Porto San Giorgio, di nuovo Falconara, Pisaurum Pesaro. Quest’anno ha militato nella Pallacanestro Recanati. Prima del lockdown la squadra era in zona playoff, merito anche dei suoi 12 punti di media. Lo scorso agosto ha dato il via pure a una nuova avventura dirigenziale con gli amici di sempre della pallacanestro senigalliese, fondando - nel ruolo di general manager - il Senigallia Basket 2020, che prima dello stop stava dominando il campionato di promozione con Fabio Giampieri in panchina.

“Sono molto felice – ha commentato Francesco -, perché questo riconoscimento premia i due grossi investimenti della mia vita: il basket (gioco a buoni livelli ormai da vent’anni) e il mio percorso professionale”. Adesso è (quasi) ora di ‘ritirare’ il premio, per la prima volta attraverso una diretta Facebook. L’appuntamento è per giovedì 11 giugno alle ore 21, con la partecipazione di straordinari campioni dello sport italiano insieme ad altrettanti protagonisti del movimento locale. L’evento sarà dedicato a Giuliano De Minicis, ideatore di questo progetto del tutto innovativo.


Resta aggiornato in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864 alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 04-06-2020 alle 15:54 sul giornale del 05 giugno 2020 - 192 letture

In questo articolo si parla di basket, attualità, francesco alessandroni, sportivo dell'anno, articolo, Simone Celli, familia nova, coronavirus, covid-19

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bm0j





logoEV
logoEV