Civitanova: Stop agli assembramenti, Ciarapica intensifica i controlli: Polizia locale fino a tarda notte dal prossimo weekend

2' di lettura Senigallia 25/05/2020 - Più controlli per cercare di limitare gli assembramenti ed evitare che la movida del weekend diventi occasione di contagio. Anche Civitanova si interroga guardando al prossimo fine settimana, quello della riapertura delle spiagge con tanto di ponte lungo verso il 2 giugno.

Il sindaco Fabrizio Ciarapica non vuole gridare all’allarme, ma intanto si alza il livello di attenzione: nel weekend verrà riattivato il servizio notturno della Polizia locale, che così affiancherà carabinieri e polizia nel monitoraggio di vie e piazze “sensibili” per quanto riguarda raggruppamenti di giovani fuori controllo. «Ne ho parlato con il comandante Cammertoni e probabilmente per sabato sera riattiveremo questo servizio, che già avevamo attivato durante il lockdown per il controllo della città – spiega il primo cittadino – lo scorso weekend i vigili urbani hanno girato per la città fino alle 23 e fino a quell’ora non hanno registrato situazioni particolari, mentre nelle ore seguenti ci sono state segnalati diversi assembramenti. Contiamo in questo modo, insieme a una campagna di sensibilizzazione che porteremo avanti per tutta la settimana, di tenere la situazione sotto controllo».

I problemi non sono tanto bar e ristoranti, in larghissima parte rispettosi delle normative e dei protocolli di sicurezza, ma piazze e pubbliche vie, dove controllare diventa più difficile: piazza XX Settembre, corso Umberto I, piazza Conchiglia, il lungomare. «Il mio appello è primariamente al senso di responsabilità di tutti i cittadini – prosegue Ciarapica – le mascherine non sono obbligatorie all’aria aperta e il distanziamento è difficile da far rispettare, perché magari c’è gente che passeggia, incontra degli amici, ci parla un po’ e poi continua per la sua strada. Sono situazioni fluide, sulle quali è difficile da intervenire. Per questo vanno bene i controlli, ma è fondamentale che la gente faccia la sua parte».

Di chiusure anticipate dei locali, stop alle spiagge o altre misure drastiche al momento non si parla proprio. «Assolutamente no, a meno che non arrivino disposizioni precise dallo Stato o dalla Regione – conclude il sindaco – fin quando i numeri continueranno a calare, come stanno facendo, andiamo avanti così. Ma tutti noi dobbiamo fare la nostra parte affinché si continui su questo trend: le istituzioni con controlli e sensibilizzazione, i cittadini con il rispetto della legge».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.






Questo è un articolo pubblicato il 25-05-2020 alle 11:56 sul giornale del 26 maggio 2020 - 224 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bmoF





logoEV
logoEV