Fano: Coronavirus e passeggiate, ancora non ci siamo: 30 sanzioni e 2 denunce nella giornata di venerdì

1' di lettura Senigallia 04/04/2020 - Il trend dei nuovi contagi è in leggero miglioramento. Numeri che risollevano, ma dal valore infinitesimale. Per questo, chi già abbassa la guardia, diventa complice di un eventuale rallentamento collettivo lungo la strada che stiamo tutti percorrendo: quella che ci riporterà a una vita normale. Non devono averlo capito le 30 persone che venerdì – nella provincia di Pesaro e Urbino - hanno violato il divieto di spostamento dovuto al coronavirus. La prefettura ha segnalato che 2 di queste persone sono state anche denunciate.

Sono stati 947 i controlli eseguiti in giornata da forze dell’ordine e militari. Tra questi rientra sicuramente quello effettuato nella periferia di Fano dalla polizia locale, che ha fermato e identificato un’infermiera in quarantena che si trovava fuori casa insieme alla famiglia (i dettagli). Le sanzioni di giovedì erano state ben 46.

Sono invece stati 381 i controlli eseguiti tra le attività commerciali. Anche venerdì nessun illecito rilevato tra negozi, botteghe e supermercati.

Resta aggiornato in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864 alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 04-04-2020 alle 16:43 sul giornale del 04 aprile 2020 - 122 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, pesaro, controlli, articolo, Simone Celli, coronavirus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bi3q





logoEV
logoEV