Urbino: Cagli, ventimila mascherine donate dalla città cinese di Longquan

Cagli, 20.000 mascherine donate dalla città cinese di Longquan 2' di lettura Senigallia 01/04/2020 - Ventimila mascherine (ottomila arrivate oggi e dodicimila in consegna per domani) regalate ed inviate da Longquan come segno di aiuto ai cittadini di Cagli sono la prova di un gesto di grande vicinanza, di solidarietà lontana ma tangibile, un aiuto ad una popolazione in difficoltà.

Cagli, da circa un anno, sta lavorando al gemellaggio con Longquan, città della provincia cinese dello Zhejiang, con la quale ha già firmato un primo accordo preliminare.

Il sindaco Alberto Alessandri sottolinea che “sia la popolazione, ma soprattutto la protezione civile, i soggetti che stanno dando un grande aiuto alla popolazione, avranno da questo omaggio un sollievo ed una prospettiva per sentirsi sanitariamente protetti per il prossimo futuro”.

La vice sindaco Benilde Marini parla di “un gesto inaspettato che ci ha ancora di più convinto che la solidarietà non ha confini. Quando ce lo hanno comunicato, quindici giorni fa, abbiamo capito quanto gli sforzi fatti in questi mesi, per cercare di organizzare al meglio questo gemellaggio, non siano stati vani, ed hanno dato subito un tangibile risultato”.

Marco Moscardi, responsabile della Associazione L-Aleph che ha organizzato il gemellaggio, fa notare come “sono contento che la mia amicizia con Lili Wu, da oltre 15 anni, abbia permesso di realizzare un gesto di grande cuore ed aiuto alla nostra città”. Questo fraterno rapporto ha nel tempo coinvolto anche imprenditori locali come Bruto Sordini, Mastro Pipaio, altra prova che i gemellaggi servono sia per i rapporti umani che commerciali. Da oggi la Protezione civile inizierà la distribuzione sia agli esercizi commerciali che alla popolazione.

Longquan è una città-contea situata nella parte sud-occidentale della provincia cinese dello Zhejiang, nella prefettura di Lishui. È famosa per le sue spade e per essere stata il luogo di produzione del celadon, tipica ceramica cinese con vetri verdi, di Longquan durante la dinastia Song che regnò sulla Cina dal 960 al 1279. Spade e ceramiche sono considerate le più belle della Cina. Prodotto importante nel mondo proveniente dalla contea é la Lentinula edodes, fungo basidiomicete della famiglia Omphalotaceae di origine asiatica che è attualmente il secondo fungo commestibile più consumato al mondo.Altro prodotto fondamentale dell’economia locale e la Longquan celadon cioè un tipo di ceramica cinese con vetri verdi, conosciuta in Occidente come celadon o greenware, prodotta dal 950 al 1550 circa.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-04-2020 alle 23:38 sul giornale del 01 aprile 2020 - 170 letture

In questo articolo si parla di attualità, cagli, Comune di Cagli, donazione, comunicato stampa, coronavirus, covid 19, emergenza coronavirus, mascherine, longquan

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/biRF





logoEV
logoEV