Atto vandalico contro Campanile, l'ex assessore risponde via social. Scritta subito cancellata dal Comune

1' di lettura Senigallia 21/02/2020 - Nella notte tra giovedì e venerdì alcuni vandali hanno imbrattato il muro del porto con una scritta rivolta all'ex assessore e candidato sindaco Gennaro Campanile.

La presunta apertura dell'ex assessore Pd al confronto con la Lega, è finita nel mirino dei vandali che con una bomboletta spray hanno imbrattato il muro nei pressi del porto, facendo riferimento all'accaduto. "Campanile figlio della Lega", si leggeva a caratteri cubitali

Non è mancata la pronta risposta via social dello stesso Campanile che ha voluto condividere una foto con la mamma. "Per chi non sapesse ancora di chi sono figlio.
A destra, la mia dolce e meravigliosa mamma Luisa che mi ha insegnato ad amare. Il sesto di sette figli".

Già nella mattinata di venerdì il Comune ha provveduto a coprire la scritta con una mano di vernice bianca mentre la coalizione di centrosinistra e il candidato sindaco Fabrizio Volpini sono intervenuti per condannare il gesto. "Stigmatizziamo quanto accaduto e condanniamo il gesto nei confronti di Gennaro Campanile -affermano- non sono accettabili attacchi personali, rivolti alla persona, il dibattito deve sempre restare sul piano politico".








Questo è un articolo pubblicato il 21-02-2020 alle 10:21 sul giornale del 22 febbraio 2020 - 5722 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bgyh





logoEV
logoEV