Manovre salvavita all'Istituto 'Panzini', istruttori CRI per insegnarle a un centinaio di studenti

1' di lettura Senigallia 18/02/2020 - Sempre più spesso i volontari del comitato di Senigallia della Croce rossa italiana si aprono verso l’esterno, operando in un gran numero di campi: dal sociale al sanitario, dal supporto psicologico alla protezione civile e così via.

Una crescente attenzione è riservata agli studenti che, sollecitati anche dai loro insegnanti, chiedono di seguire corsi sulle manovre salvavita.

Il 17 e 18 febbraio gli istruttori Rosa e Andrea, con il supporto del Giovane di Cri Edoardo, hanno organizzato un mass training BLSD nella sede dell’Istituto Alberghiero “Panzini” di Senigallia.

Sono state coinvolte numerose classi, per un totale di un centinaio di studenti, la gran parte dei quali ha praticato per la prima volta manovre di rianimazione. Gli studenti coinvolti nel progetto si sono impegnati e hanno mostrato un forte interesse, anche con numerose domande per chiarire punti non perfettamente assimilati. Ora avranno una marcia in più: saranno in grado di affrontare situazioni di compromissione cardio-respiratoria con un minimo di preparazione, di consapevolezza dell’importanza delle manovre che potrebbero dover fare; hanno capito che si tratta di manovre non estremamente difficili, ma che non si possono improvvisare se vogliamo che siano efficaci al fine di preservare le funzioni vitali di una persona in difficoltà, almeno fino all’arrivo del soccorso organizzato. Un grazie va al dirigente prof. Alessandro Impoco, agli insegnanti e a tutti gli studenti del “Panzini” per la disponibilità.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-02-2020 alle 17:02 sul giornale del 19 febbraio 2020 - 416 letture

In questo articolo si parla di attualità, volontariato, croce rossa italiana, senigallia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bgrB





logoEV
logoEV