Alternanza scuola/lavoro con Caritas per gli studenti del Perticari

2' di lettura Senigallia 08/02/2020 - Inizia lunedì mattina, il 10 febbraio, la prima settimana di alternanza scuola/lavoro con Caritas per alcune classi del liceo classico Perticari di Senigallia.

Le classi coinvolte sono due, la IV A e la IV B, che si divideranno in quattro sottogruppi per avvicinarsi al mondo di Caritas Senigallia, che da anni si impegna nella cura delle povertà, nell’accoglienza e nel sostegno delle famiglie e dei singoli in difficoltà del territorio. Per questo il programma della settimana è molto variegato e le attività previste numerose: questa esperienza prevede per ogni studente la redazione di un diario di bordo e di una relazione dettagliata, che costituirà parte fondamentale del colloquio dell’esame di Stato.

A Casa San Benedetto gli studenti trascorreranno il pomeriggio aiutando i bambini ospiti, figli di mamme vittime di violenza che qui trovano protezione, nei compiti scolastici e giocando con loro. Sempre qui, di mattina, avranno modo di conoscere l’attività della Falegnameria della solidarietà, dove “si fa insieme”, pensionati a titolo volontario e persone con tirocini formativi o inserimenti lavorativi, e quella dell’Orto di Undicesimaora, che attraverso la coltivazione e la cura della terra con metodo biologico dà lavoro a decine di persone vulnerabili. I progetti di integrazione sociale di Undicesimaora sono la base per aprire la strada al futuro per chi si è trovato ai margini della società e cerca un modo per tornare a una vita normale.

Al Centro di solidarietà i ragazzi avranno modo di confrontarsi con i volontari storici del Centro, grazie ai quali ogni giorno i numerosi servizi offerti (pasti, docce, camere, accoglienza…) vengono assicurati, e di prestare servizio, soprattutto per l’orario del pranzo, aiutando in cucina e al momento del servizio in tavola.
Al magazzino solidale Rikrea daranno il loro aiuto nell’ordinare mobili e oggetti che i cittadini donano al magazzino perché possano essere venduti al pubblico o concessi ai bisognosi sotto forma di punti da scalare da una tessera che ogni utente Caritas possiede. Qui saranno presenti anche durante l’orario pomeridiano di distribuzione abiti usati.

A Casa Stella invece potranno ascoltare la voce e le testimonianze degli ospiti, singoli ma soprattutto famiglie, della struttura di accoglienza, che qui trovano alloggio a carattere temporaneo in previsione di una soluzione abitativa stabile e un progetto lavorativo indipendente, e le testimonianze dei volontari che ruotano attorno a Casa Stella, per capire più da vicino la bellezza e la forza del fare volontariato.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-02-2020 alle 09:37 sul giornale del 10 febbraio 2020 - 525 letture

In questo articolo si parla di chiesa, attualità, volontariato, caritas, senigallia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bf3r





logoEV
logoEV