"Il dottor Stranamore" di Kubrick torna al cinema

2' di lettura Senigallia 03/02/2020 - Il cinema Gabbiano propone questa settimana un nuovo, grande appuntamento con il Cinema Ritrovato, reso possibile grazie al lavoro di restauro con cui la Cineteca di Bologna restituisce al grande schermo, in versione restaurata, i grandi classici della storia del cinema.

Questa volta sarà possibile rivedere in sala Il dottor Stranamore, ovvero: come imparai a non preoccuparmi e ad amare la bomba (Dr. Strangelove or: How I Learned to Stop Worrying and Love the Bomb), il film senz’altro più divertente del maestro Stanley Kubrick.

A 56 anni di distanza dalla trionfale uscita nelle sale di tutto il mondo, Il Dottor Stranamore rappresenta ancor oggi un geniale manifesto assoluto sulla grottesca ottusità del potere, particolarmente attuale in un momento storico ricco di tensioni come quello attuale. Tratto dal romanzo fantapolitico di Peter George, è un capolavoro di satira che esplora gli incubi apocalittici degli anni ’60.

Un generale psicopatico e guerrafondaio, ironicamente chiamato Jack Ripper, è convinto che la Russia stia per scatenare la guerra e ordina alle squadriglie dei suoi bombardieri di sferrare un’offensiva con ordigni nucleari. Quando il presidente degli Stati Uniti ne viene a conoscenza, si mette in contatto con il premier russo. Ignorando però il codice segreto per revocare l’attacco, decide con il Pentagono di effettuare un assalto con la fanteria alla base aerea del generale Ripper per impedire la folle azione che rischia di mettere a repentaglio l’intera umanità. Il dottor Stranamore, ex scienziato nazista e ora consigliere militare, ne approfitta per verificare le proprie teorie riguardo a una rigenerazione del popolo americano.

Realizzato due anni dopo la crisi dei missili di Cuba, che stava per fare scoppiare una guerra atomica, “il film ha la precisione implacabile di un meccanismo a orologeria – sostiene il celebre critico Michel Ciment – e l’originale libertà che gli conferiscono i suoi interpreti”. Il riferimento è in particolare diretto a un incredibile Peter Sellers, che adeguatamente truccato riveste contemporaneamente i ruoli del presidente americano, di un ufficiale britannico e dello scienziato tedesco. Anche per apprezzare appieno la sua recitazione, la pellicola sarà riproposta in lingua originale, naturalmente con sottotitoli in italiano.

Ad attribuire ancor maggior interesse all’operazione di restauro di questo capolavoro, la doppia proiezione del Gabbiano – in programma lunedì 3 febbraio alle 21:15 e martedì 4 alle 18:30 – sarà preceduta da un cortometraggio inedito, intitolato “Stanley Kubrick riflette sulla bomba”, con preziose testimonianze del regista e di coloro che lo conoscevano meglio.

Per tutti gli spettacoli ricordiamo sempre che è possibile evitare la fila acquistando in qualsiasi momento il biglietto online attraverso il sito www.cinemagabbiano.it/ol.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-02-2020 alle 12:31 sul giornale del 04 febbraio 2020 - 480 letture

In questo articolo si parla di cinema, cinema gabbiano, senigallia, spettacoli, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bfPf





logoEV
logoEV