Comitato: "Il Direttore di Area Vasta 2, Dott. Guidi, dimentica l'ospedale di Senigallia"

comitato cittadino per la difesa ospedale di Senigallia 3' di lettura Senigallia 29/01/2020 - Il Direttore di Area Vasta 2, Dott. Guidi, è di tutti e non solo di Fabriano. Anche se dimentica l’Ospedale di Senigallia, ma sicuramente sarà stata una svista che però si ripete ormai da diversi anni anche tramite i vari direttori che gli sono succeduti, e l’importanza della nostra città sia per il numero di abitanti che per i turisti che arrivano in tutte le stagioni.

Soprattutto dimentica per quanto riguarda il nostro Ospedale l’alto numero di prestazioni sanitarie, la professionalità, la competenza e la gentilezza erogata dai nostri professionisti sanitari, Medici, Infermieri O.S.S. Tecnici e Amministrativi dei vari profili della pianta organica. Numero di operatori che, seppur ridotto per mancanza di sostituzioni in seguito a pensionamenti e quant’altro, garantisce ancora una assistenza di qualità ai nostri cittadini.

Ma fino a quando, se non cambia il progetto Regionale portato avanti pedissequamente in questi 5 anni dai nostri politici e attuato dai Direttori Generali da loro nominati? Secondo noi la dichiarazione del Direttore Generale, non ce ne voglia, ha una serie di incongruenze che andremo ad evidenziare.

Quando dice che a Fabriano Otorinolaringoiatria ed Oculistica hanno aumentato i propri numeri omette (forse non sapendolo, ma glielo diciamo noi) che è a danno di Senigallia e Jesi dove le Unità Operative Complesse sono state chiuse con il risultato di costringere i pazienti che prima si rivolgevano a tali strutture a dover andare a Fabriano (o presso altri ospedali). Quindi guadagno per l’utenza = ZERO.

C’è stato invece per la Regione un RISPARMIO nella chiusura dei Reparti, ma sulla pelle dei cittadini. Tutto questo nel silenzio assoluto di tutti i politici senigalliesi. Una vergogna!

Ma dovendo dare una percentuale di responsabilità quello che è ancor più vergognoso è il silenzio dell’opposizione. A Senigallia si è visto che per fare opposizione tocca sempre stare con loro, la maggioranza, e provare a cambiare le cose dall’interno. La cosa è paradossale ma almeno si capisce alla fine il perché dei ringraziamenti del Sindaco ad alcuni dei loro consiglieri. Avvicinandosi le elezioni, il demone della poltrona esce sempre allo scoperto soprattutto da parte di coloro che l’hanno assaporata, le varie Commissioni Comunali stanno riunendosi di continuo per mettersi in mostra come per dire: vedete quante cose facciamo!

Leggiamo di continuo di incontri in Comune della II, la III e la VI Commissione. Quindi riunioni di Affari istituzionali, Ambiente, Mobilità, Energia, Trasporto pubblico, Urbanistica, infrastrutture e assetto idrogeologico, Risorse finanziarie e patrimonio ecc… Però per quello che riguarda la sanità, la cui competenza è della IV Commissione, non abbiamo più notizie da oltre 2 anni, salvo una riunione sporadica per l’organizzazione del Laboratorio Analisi finita in un flop per la sua riuscita come sanno bene i cittadini. Speriamo che queste discriminazioni per il nostro Ospedale cessino dopo le elezioni di Maggio 2020.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-01-2020 alle 10:27 sul giornale del 30 gennaio 2020 - 2200 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, ospedale, senigallia, Comitato Cittadino per la difesa Ospedale Senigallia, comunicato stampa e piace a Daniele_Sole

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bfDX





logoEV
logoEV