Torna il progetto “Bullo da solo: la forza della gentilezza e la forza del rispetto”

2' di lettura Senigallia 13/01/2020 - Al via “Bullo da solo”, il progetto promosso dal Comune di Senigallia per sviluppare una politica integrata di prevenzione dei fenomeni del bullismo e del cyberbullismo con azioni condivise insieme alle istituzioni scolastiche.

Trentatre classi coinvolte per un totale di seicentocinquantuno studenti, quattro incontri pubblici gratuiti rivolti ai genitori, ai docenti e aperti alla cittadinanza a partire da giovedì 16 gennaio per affrontare insieme questa importante tematica. Si alterneranno esperti in ambito psicologico, medico, legale e testimonianze dirette. Si parte con un doppio appuntamento nel mese di gennaio: giovedì 16 gennaio, alle ore 18 nell’aula magna dell’Istituto Marchetti, si terrà l’incontro “Crescere nell’era digitale” con la dottoressa Federica Guercio, dell’Ordine degli Psicologi delle Marche, e la dottoressa Cristina Angeletti, Pediatra dell’Asur Marche (area vasta 2). Domenica 26 gennaio, invece, alle ore 17 a Palazzetto Baviera, ci sarà l’iniziativa “Reagire al bullismo” con Vincenzo Vetere, giovane presidente associazione Acbs contro il Bullismo scolastico.

All’Auditorium San Rocco, venerdì 20 marzo alle ore 18, si svolgerà l’incontro con la Polizia Postale La “rete oscura - Rischi e insidie delle nuove tecnologie”, mentre lunedì 20 aprile, alle ore 21, sempre all’Auditorium San Rocco, sarà la volta del dottor Giuseppe Lavenia, presidente dell’Associazione nazionale Dipendenze Tecnologiche, Gap e Cyberbullismo, che interverrà sul tema “Mio figlio non riesce a stare senza smartphone”. Il progetto, giunto alla quarta edizione, si amplia coinvolgendo anche le classi quarte delle scuole primarie con un percorso di educazione all’empatia, alle emozioni e al benessere affettivo. Il progetto prevede due incontri per ogni classe quarta con una psicologa e quattro tipologie di incontri con i genitori: “Percorso di sostegno all’educazione emotiva”, con la psicoterapeuta Federica Guercio, “‘Educazione emotiva’ guida all’importanza della lettura gentile”, con Marco Moschini autore per l’infanzia, “Le parole che accarezzano”, strumenti di condivisione genitori-figli con Roberta Rossi, presidente dell’Osservatorio Infanzia e Adolescenza, e Melissa Riccardi, direttrice della Biblioteca Antonelliana, “‘Yoga della risata” momento esperienziale”, a cura dell’associazione “La voce del cuore”.

Nelle scuole secondarie si lavorerà sul rispetto come strumento di prevenzione alle forme di bullismo e cyber bullismo: sono previsti tre incontri per ogni classe aderente, le seconde delle scuole medie e le prime delle scuole superiori, che saranno tenuti da professionisti dell’Associazione Temporanea di Scopo Ats pubblico e privato sociale (Servizio Territoriale Dipendenze Patologiche –STDP di Senigallia-DDP* Av2 Asur Marche, Coos Marche, Oikos onlus e Polo9 società cooperativa). “Bullo da solo” è patrocinato dall’Asemblea Legislativa delle Marche, dall’Ordine degli Psicologi delle Marche e dall’Associazione Nazionale Dipendenze Tecnologiche Gap e Cyberbullismo, e rientra nel progetto Poft 2019-2020. Gli incontri sono gratuiti. Per informazioni: Informagiovani Senigallia 800211212 www.informagiovani-senigallia.it Senigallia, 13 gennaio 2020








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-01-2020 alle 12:14 sul giornale del 14 gennaio 2020 - 522 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/beXy





logoEV
logoEV