IN EVIDENZA





24 marzo 2020




...

Al tempo dell'emergenza da Covid-19 c'è un reparto che, più di ogni altro, è segno tangibile della lotta e della battaglia in favore della vita. All'ospedale di Senigallia i reparti di Pediatria e quello di Ginecologia e Ostetrica continuano incessantemente il lavoro per assistere le partorienti, far nascere bambini e prendersi cura di quelli che ne hanno bisogno. Il tutto all'interno di unità operative assolutamente protette e in area no-Covid.






...

Da venerdì scorso il nosocomio di Senigallia è classificato quasi completamente come ospedale Covid. La decisione è stata presa dall’Asur Marche al fine di far fronte alla crescente necessità di cure e trattamenti per pazienti affetti da Covid 19, ampliando di ulteriori 20 unità gli 80 posti letto per malati di Coronavirus già individuati nei giorni scorsi da una apposita delibera regionale.


...

Vogliamo informare i nostri clienti che in questo periodo di difficoltà, abbiamo deciso di restare al vostro fianco per le necessità collegate ai problemi di visione, garantendovi il nostro servizio, come previsto dall’Allegato 1 del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’ 11/3/2020. Al fine di contenere al massimo il contagio abbiamo deciso di limitare temporaneamente i nostri servizi:



...

Partiamo da cento: cento firme. Un numero simbolico, che indica un’urgenza. Siamo una parte di quel mondo di non garantiti che la quarantena da coronavirus ha lasciato chiusi in casa senza un reddito o con il rischio di perderlo a breve.





23 marzo 2020








...

Una riorganizzazione in un momento già delicato e complicato che ora rischia di mettere in ginocchio l'ospedale di Senigallia. Nei giorni scorsi il presidio ospedaliero cittadino, che dall'inizio dell'emergenza del Coronavirus ha accolto moltissimi dei pazienti positivi provenienti da Marche Nord, aveva trovato un suo equilibrio che gli consentiva di reggere l'onda d'urto dei ricoveri.










...

Il Welfare è un Investimento e non una spesa. Investire per il reddito delle categorie più deboli dei lavoratori (precari, disoccupati, autonomi, freelance, professionisti,ecc).


...

In occasione dell’ormai tradizionale Giornata Mondiale dell’Acqua fissata per domenica 22 marzo, Viva Servizi quest’anno non può proporre una serie di attività formative ed informative sul tema del rispamio dell’acqua, del riuso e del rispetto per la preziosa risorsa come fatto negli ultimi anni, ma non rinuncia a sottolineare i valori che si legano a questo avvenimento e che pone l’attenzione sul dato sconcertante secondo il quale, nel mondo, hanno carenza di acqua ben 663 milioni di persone.





21 marzo 2020