"Piazza Fontana e il caso Pinelli - 50 anni dopo", tre appuntamenti per non dimenticare

2' di lettura Senigallia 11/12/2019 - Il 12 dicembre 1969 alle ore 16.37 una bomba scoppia nella Banca dell’Agricoltura di Milano, in Piazza Fontana: è un venerdì, giorno di affari e compravendite e l’istituto proroga il suo abituale orario; si conteranno 17 morti e 88 feriti. Il Paese è sconvolto, le autorità si precipitano a rassicurare l’opinione pubblica e a trovare presto un colpevole.

Tre giorni e mezzo dopo il ferroviere anarchico Giuseppe Pinelli precipita dal quarto piano della Questura di Milano: cade dalla finestra di una piccola stanza piena di rappresentanti delle forze dell’ordine: è la diciottesima vittima.

Seguono lunghi e interminabili processi, alla fine nessuno pagherà per tutto ciò. Le inchieste giudiziarie e i reportage giornalistici hanno appurato che i responsabili sono militanti di estrema destra. Non sono mancate le ricostruzioni storiche che hanno evidenziato i depistaggi, il ruolo di servizi segreti deviati, le complicità da parte delle istituzioni.

Da lì inizia la spirale degli “anni di piombo” che, tra 1969 e 1987, lasciano complessivamente sul campo 491 morti e 1.181 feriti. 1.700 famiglie attendono da troppo tempo verità e giustizia.

L’Associazione di Storia Contemporanea ha organizzato per il 16 dicembre una giornata di incontro, riflessione, dialogo e lettura. Si inizia alle 11.00 presso l’Aula Magna del Liceo classico “Perticari” di Senigallia, con gli storici dell’ente di via Chiostergi che parleranno ai ragazzi; secondo appuntamento alle 17.30 presso la Biblioteca “Antonelliana” della stessa città dove sarà presentato, alla presenza degli autori che dialogheranno con il pubblico, i libri “Piazza Fontana. Il processo impossibile” (Einaudi) di Benedetta Tobagi, figlia di Walter il giornalista del “Corsera” assassinato, e “Licia. Storia della prima italiana che denunciò un questore” (Pensiero e Azione Editore) di Marco Severini, presidente associativo e storico dell’Università di Macerata: questo evento è organizzato insieme a Proteo Fare Sapere Marche ed è valido per la formazione degli insegnanti. Il terzo appuntamento si tiene, sempre lunedì 16, presso il Centro sociale Arvultura con una nuova presentazione del libro della Tobagi alle ore 21.15.

In allegato la locandina.


da Associazione di Storia Contemporanea







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-12-2019 alle 15:01 sul giornale del 12 dicembre 2019 - 48 letture

In questo articolo si parla di cultura, storia, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bdV3





logoEV
logoEV