La regista Giulia Casagrande presenta "Clara e le vite immaginarie"

1' di lettura Senigallia 11/12/2019 - Giovedì 12 dicembre alle 21:15 presso il Cinema Gabbiano di Senigallia sarà proiettato il documentario Clara e le vite immaginarie (Ita 2019, 45') alla presenza della regista Giulia Casagrande che dialogherà con il pubblico presente in sala al termine della proiezione.

Clara si è sempre sentita un'attrice. Negli anni ’40 tutti le dicevano che assomigliava ad Alida Valli, la star dei telefoni bianchi. A quei tempi non era facile distinguere la realtà dalla finzione nelle immagini viste al cinema.

Mentre la memoria di Clara, ultraottantenne, diventa sempre più fragile, la giovane nipote tenta di ricostruirne l’infanzia e la giovinezza. Attraverso foto e filmati provenienti da vari archivi marchigiani che dialogano con il tempo presente, il film rievoca la storia di una famiglia nella Senigallia degli anni '30 e '40, interrogandosi sul senso di diventare giovani donne nell'Italia fascista, in cui il cinema e le immagini di propaganda hanno forgiato l'immaginario di un'intera generazione.

Co-prodotto da Deriva film di Monica Repetto, Clara e le vite immaginarie è stato presentato al 41esimo Festival Internazionale di Cinema e Donne di Firenze e ha vinto il premio Paris Jeunes Talents del Comune di Parigi destinato a promuovere il talento di nuovi registi emergenti.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-12-2019 alle 11:23 sul giornale del 12 dicembre 2019 - 94 letture

In questo articolo si parla di cinema, cinema gabbiano, senigallia, spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bdVg





logoEV
logoEV