Ostra: "Rose bianche sull'asfalto incontra alunni e genitori a teatro"

2' di lettura 08/12/2019 - Il 29 novembre la scuola secondaria di primo grado A. Menchetti di Ostra ha organizzato presso il teatro La Vittoria di Ostra un incontro con l’ associazione Rose Bianche sull’ asfalto fondata dopo la tragica morte di Francesco Saccinto.

Il quattordicenne di Corinaldo è stato travolto e ucciso la sera del 10 settembre 2013 da un uomo alla guida del proprio veicolo in stato di ebrezza e senza patente da 4 anni. L’ incontro si è aperto con il docufilm “Ogni giorno” realizzato dal regista Luca Pagliari con la collaborazione degli amici di “Saccio”+, del padre Vittorio Saccinto, della madre Simonetta Pelliccia e del comandante della polizia stradale di Senigallia Paolo Molinelli. Il docufilm mostra la vita quotidiana di Francesco prima della morte; il drammatico evento viene poi raccontato da suo padre con le testimonianze dei suoi amici e di sua madre.

Saccio era molto amato dai suoi amici e dai suoi genitori ed era un grande portiere della squadra del Corinaldo . Alla fine del docufilm ha preso la parola il comandante della polizia stradale che ha esposto le sue riflessioni sull‘ accaduto e ha parlato dei trucchi usati dai ragazzi per andare più veloci sul motorino, ad esempio togliendo il fermo del motore. Ha poi messo in evidenza il fatto che le multe vengono fatte per cercare di salvare delle vite facendo capire alle persone come rispettare le regole stradali. Inoltre ha parlato della guida spericolata con l’uso del cellulare o della guida sotto effetto di stupefacenti o in stato di ebbrezza. Poi sono entrati degli amici di Saccio, Gianluca Serpicelli e Emanuele Ubertini, che sono membri dell’ associazione Rose Bianche sull’asfalto. L’associazione era nata come forma di protesta contro la guida in stato di ebrezza, poi è stata trasformata in un ente per la sensibilizzazione contro la guida in stato di ebrezza.

Alla fine è entrato il padre di Francesco, Vittorio Saccinto, che ha commentato con queste parole:” La vita è fatta di scelte, noi ogni giorno facciamo 35.000 scelte, ma non ci accorgiamo. Le scelte sbagliate, come prendere una pasticca o ubriacarsi, le facciamo per non rimanere indietro o per non sembrare stupidi. MA FRANCESCO NON HA SCELTO DI MORIRE, L’AUTISTA HA FATTO LA SCELTA DI PRENDERE LA PASTICCA E UBRIACARSI”. L’incontro è finito con i ringraziamenti del Vicesindaco Raimondo Romagnoli e della Dirigente scolastica Marilena Andreolini.

Gli alunni della classe 2ªC
Scuola secondaria di I° “Menchetti” - Ostra








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-12-2019 alle 19:48 sul giornale del 09 dicembre 2019 - 1140 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, ostra, istituto comprensivo di ostra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bdNU





logoEV
logoEV