Successo per l'evento alla Rotonda ‘’Sfruttate fino alla morte’’

Rotonda blu, giornata nazionale del diabete 2' di lettura Senigallia 02/12/2019 - Evento ben riuscito quello svoltosi venerdi 29 novembre scorso alla Rotonda a Mare di Senigallia. Location importante per un incontro altrettanto importante.

A Parlare del tema dello sfruttamento della prostituzione tante autorità presenti a partire da quelle locali Sindaco e Vescovo in testa, Prefetto d’Acunto, Prefetto Michele di Bari facente capo al ministero e il magistrato Ernesto Napolillo, oltre che naturalmente il deus ex machina Don Aldo Buonaiuto della Comunità Papa Giovanni XXIII. L’iniziativa si inserisce in una serie di eventi svolti in diverse regioni d’Italia appunto per ricordare le ragazze vittime di tratta. In loro memoria sono stati piantati dei ‘’cippi’’ funerari sul ciglio delle strade.

A Senigallia, invece, l’amministrazione ha optato per intitolare una sala di Palazzo Ferroni ad Evelyn Okodua tragicamente scomparsa venti anni fa e di cui la città ancora ricorda il trucido gesto da parte di chi la sfruttava. Grande soddisfazione per la presenza di una folta platea , oltre 100 persone che hanno partecipato interessate e a tratti commosse dalle singole testimonianze. Don Aldo Buonaiuto si reputa molto soddisfatto di come si è svolta la giornata e afferma:’’ nessuna donna nasce prostituta, come diceva Don Benzi: c’è un mondo sommerso che opera nell’ombra, sfruttando la disperazione di chi lascia il suo paese in cerca di un futuro migliore incontrando, invece, mani traditrici che si nascondono dietro una finta solidarietà e animate solamente dall’iniquo intento del mercimonio.

Il sacerdote ringrazia vivamente la calda ospitalità del Comune di Senigallia e tutti coloro che sono intervenuti al dibattito comprese le forze dell’ordine il cui compito è sempre in prima linea per cercare di arginare questa terribile piaga.

Avv. Alessandro Angeletti






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-12-2019 alle 11:55 sul giornale del 03 dicembre 2019 - 544 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bdwA





logoEV
logoEV