Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne: le iniziative in programma a Senigallia

2' di lettura Senigallia 22/11/2019 - Anche quest’anno, in occasione del 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, il Comune di Senigallia aderirà agli Orange Days, 16 giorni di iniziative di riflessione e sensibilizzazione intorno al tema della violenza di genere.

Per l’occasione Senigallia si tingerà di arancione, che è il colore scelto dall’Onu per rappresentare la speranza di un futuro più prospero, radioso e privo di violenze. Tanti gli appuntamenti promossi in collaborazione con il Consiglio delle Donne e le varie associazioni territoriali, finalizzati ad aumentare la consapevolezza e la prevenzione della violenza sulle donne.

“Purtroppo – afferma il sindaco Maurizio Mangialardi - i dati nazionali sono molto preoccupanti: una donna ogni 76 ore perde la vita a seguito di violenza e tantissimi sono i bambini che rimangono orfani. In questi anni la nostra Amministrazione ha messo in campo decine di iniziative per contrastare questo terribile fenomeno che per essere efficacemente debellato richiede che a fianco della necessaria opera di prevenzione e repressione, cresca una cultura dei diritti capace di riconoscere pienamente la parità tra i sessi in ogni campo della vita sociale”.

“Il rispetto dell’altro, da qui si parte perché di genere si muore – spiega l’assessore alle Pari opportunità Ilaria Ramazzotti -. Sono stati 75 i femminicidi registrati finora nel 2019, un dato che genera allarmismo perché si rivela stabile negli anni. Per questo ricorderemo in tutte le iniziative che si svolgeranno in questi 16 giorni i nomi delle donne che nel corso dell’anno sono state vittime di violenza, vogliamo che ci sia piena consapevolezza della gravità di questo dramma. Inoltre avremo in ogni sala pubblica il “Posto Occupato”, riservato idealmente a una delle donne vittima di violenza. Inoltre, in piazza Roma sarà presente un totem arancione a ricordare tutti i nomi delle donne uccise. Tra le varie iniziative ci sarà anche l’intitolazione della sala conferenze di Palazzo Ferroni a Evelyn Okodua, uccisa 20 anni fa a Senigallia, vittima della tratta”.

In allegato il programma, che gode del patrocinio della Commissione per le Pari opportunità tra uomo e donna della Regione Marche.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-11-2019 alle 16:19 sul giornale del 23 novembre 2019 - 527 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bc0J





logoEV
logoEV