Fano: Al Codma torna "Sapori e aromi d'autunno": il programma del 'salotto del gusto' marchigiano

4' di lettura Senigallia 12/11/2019 - Da 32 anni il mese di Novembre, per Fano, è sinonimo di produzione agroalimentare marchigiana di qualità: il Codma di Rosciano, infatti, ospita Sapori e Aromi d’Autunno – Il Salotto del Gusto. I prossimi 17 e 24 novembre, dunque, come ormai tradizione, spazio ai profumi e ai gusti delle squisite eccellenze marchigiane, ai migliori produttori della Regione e ai nostri commercianti più qualificati.

Domenica 17 novembre alle 10.00 il taglio del nastro, alla presenza delle autorità, inaugurerà ufficialmente l’edizione 2019 di questa gustosa kermesse e sarà, come di consueto seguito alla consegna dei riconoscimenti per il Premio Marche Nostre (28^ edizione), conferito ogni anno ad aziende, operatori ed esperti, distintisi nel campo della produzione e valorizzazione agro-alimentare o a personalità che hanno contribuito alla buona riuscita della manifestazione. Non mancherà nemmeno l’appuntamento dedicato alla solidarietà: l’organizzazione di OLEA infatti, a nome dei produttori di olio che partecipano ai concorsi L’Oro delle Marche e L’Oro d’Italia 2019, consegnerà la simbolica bottiglia dell’Olio della solidarietà a Sua Eccellenza Mons. Trasarti a favore della mensa dell’Opera Padre Pio di Fano.

Domenica 24 novembre, seconda ed ultima giornata della più gustosa manifestazione autunnale fanese, sarà poi la volta della 6° edizione de la “Camminata del Gusto e del Cuore” e del Gran Galà dell’Olio di OLEA, con le celebrazioni e le premiazioni del 20° concorso“L’Oro delle Marche” 2019, della presentazione dell’edizione 2019 / 2020 del BacalàFest e di una novità assoluta: la tavola rotonda”Dal seme al piatto: la buona pasta”, incontro promozionale e divulgativo, preludio alla prima edizione del progetto PastaFest 2020 - festival della pasta artigianale italiana. A chiudere la giornata sarà, per la prima volta, una tappa della Staffetta del Bianchello, o meglio il recupero della 12^ tappa dedicata alla Az. Agr. Terre di Giove di Fano ed intitolata “Il cibo è salute. I 50 anni del Bianchello del Metauro”.

Oltre cento le aziende che partecipano quest’anno a Sapori e Aromi d’Autunno con prodotti del territorio quali formaggi pecorini e di fossa, tartufi, vini, salumi, olio extravergine, pane e pasta, funghi, confetture e particolarità gastronomiche di ogni tipo e che riempiranno quello che per l'occasione tutti chiamano Salotto del Gusto, insieme ad una lunga serie di appuntamenti che arricchiscono il programma delle due domeniche: incontri di perfezionamento per assaggiatori, degustazioni tematiche, concorsi, assaggi guidati, Gran Galà dell’Olio, Pane & Olio in Piazza, ma anche mostre d’arte, convegni, il mercatino, la 32^ mostra micologica regionale, l'interessante mostra fotografica /concorso a premi, Il Borgo in bocca, musica ed intrattenimento per tutti i gusti. Anche quest’anno, poi, la manifestazione riserva particolare attenzione alle popolazioni marchigiane colpite dal sisma del 2016 ospitando operatori ed aziende agricole ricadenti nel cratere del terremoto e provenienti dai comuni di Castelsantangelo sul Nera (Mc), Arquata del Tronto (Ap), Cascia e Norcia (Pg), in una sorta di file rouge che unisce, con i propri sapori e aromi, le due regioni Marche e Umbria. Importanti le partecipazioni dell'Istituto Agrario A. Cecchi di Pesaro, del Liceo artistico Apolloni e la Scuola primaria F. Tombari di Bellocchi di Fano, presenti con le loro attività.

“Per due domeniche consecutive, Sapori e Aromi d'Autunno si fa, anche quest’anno, vetrina d’eccezione dei sapori di questa meravigliosa terra marchigiana”. Così Giorgio Sorcinelli, responsabile e direttore della manifestazione, racconta questa 32° edizione. “Dal 1988, Sapori e Aromi d’Autunno è la più longeva tra le manifestazioni enogastronomiche del territorio regionale che unisce in un unico evento, cibo, tradizioni, cultura e buone pratiche a tavola ad una grande attenzione per l’economia del comparto gastronomico, una delle più importanti della Regione Marche".

Così Francesco Fragomeno, coordinatore dell'evento: "con enorme coraggio ed una scrupolosa selezione dei prodotti, infatti, Sapori e Aromi d’autunno si rivolge non solo al grande pubblico al quale consiglia regole per una sana alimentazione e per consumi consapevoli, ma mette in rete produttori e commercianti e mantiene viva l’attenzione all'economia dell'agroalimentare regionale garantendo ogni anno l’incontro tra gli attori della filiera”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-11-2019 alle 16:13 sul giornale del 13 novembre 2019 - 393 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, rosciano, sapori e aromi d'autunno





logoEV
logoEV