Partecipato l'incontro del Comitato tombe ipogee

2' di lettura Senigallia 10/11/2019 - Il Comitato Cittadino aveva invitato il Sindaco Mangialardi e il Resp.le Tecnico Ing. Roccato a partecipare all’incontro pubblico di Venerdì 8 Novembre scorso per parlare “de visu”, vista l’impossibilità di farlo nonostante le reiterate richieste scritte inviate, sulle problematiche che riguardano 1000 concessionari di tombe ipogee pubbliche e private, circa 3-4 mila famiglie.

L’incontro, assai partecipato, si è aperto con l’intervento del legale del Comitato, Avv. Canafoglia, il quale, dopo aver illustrato le difficoltà presenti in tutto il territorio senigalliese che hanno obbligato i cittadini a organizzarsi in Comitato per farsi ascoltare, ha ricordato tutte le iniziative fin’ora attivate: dalla semplice e reiterata richiesta di incontro al Sindaco Mangialardi, senza alcun risultato, fino al ricorso al Presidente della Repubblica per avere ancora una prospettiva legale.

Dallo stesso avvocato e da altri rappresentanti del Comitato sono state avanzate ulteriori iniziative, approvate all’unanimità dai presenti, che facciano prendere coscienza del problema tutti i gruppi politici, sia di maggioranza che di opposizione.

I numerosi cittadini presenti avrebbero gradito certamente una presenza istituzionale che magari avrebbe potuto, se non sgomberare del tutto le nubi e i dubbi causati dalle direttive Comunali, fare forse il punto su alcuni aspetti che stanno scivolando sempre più sul grottesco.

Il primo e il più dolente che abbiano toccato con mano nei giorni del volantinaggio effettuato davanti al cimitero, è stato quello di aver verificato che i cittadini, oltre che non poter più seppellire i loro cari nelle tombe ipogee, non hanno più nemmeno loculi comunali da acquistare, pur al costo 3.000 euro l’uno.
I loculi del Cimitero di Senigallia sono terminati e per tumulare i propri cari, da qualche giorno, si deve accedere a quello di Roncitelli, in un prefabbricato in vetroresina che sembrerebbe non avere nemmeno l’agibilità.

Il primo cittadino aveva detto, in più occasioni, che avrebbe provveduto a organizzare l’incontro con i tecnici, ma il Comitato, non vedendo arrivare quanto promesso, si è fatto avanti invitandolo e sperando nella presenza.

Il comitato conferma la propria disponibilità al confronto senza alcuna pregiudiziale e senza la ricerca di strumentalizzazioni politiche che sono solo ostacolo a soluzioni condivise e nell’esclusivo interesse dei cittadini e dell’Amministrazione comunale.

Restiamo in attesa di una convocazione nel più breve tempo possibile.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-11-2019 alle 12:53 sul giornale del 11 novembre 2019 - 786 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcB9





logoEV