Nuove intitolazioni: l'ex pesa si chiamerà "Largo Cesarini da Senigallia"

2' di lettura Senigallia 09/11/2019 - Alla polemica storico-politica l'Amministrazione Comunale preferisce l'orgoglio made in Senigallia. Respinta in consiglio comunale la mozione con cui Fratelli d'Italia chiedeva l'intitolazione di una via ad Almirante e una Berlinguer, la Giunta annuncia l'intitolazione di una piazzetta ad uno dei suoi più illustri concittadini che ha “dato lustro a Senigallia nel campo dell'arte, della scienza, della cultura”.

L'ex pesa pubblica si chiamerà infatti “largo Cesarini da Senigallia”. L'area compresa tra viale Leopardi e le mura urbane su cui ci prospetta la faccia di Porta Mazzini sarà dedicata a Carlo Cesarini, noto con il nome d'arte di Cesarini da Senigallia, grande scenografo televisivo, tra i più importanti nel panorama italiano e che ha firmato le più grandi rappresentazioni RAI, nato a Senigallia nel 1923 e morto a Roma nel 1996. Cesarini realizzò scenografie passate alla storia della televisione italiana, da Canzonissima a Studio Uno, da Milleluci a Scala Reale ma non solo. Cesarini è considerato l'artefice di una piccola rivoluzione in tv, quando, rompendo gli schemi del passato, a partire dai primi anni '60, nel progettare gli allestimenti scenografi di varietà introdusse nuovi elementi scenici e architetture scarne e austere, fatti di spazi vuoti e dall'uso sapiente del bianco che esaltavano i movimenti del corpo dei protagonisti degli show televisivi.

Cesarini collaborò anche con importanti aziende italiane come la Fiat e la Sip e realizzò anche l'impianto luci delle grotte di Frasassi, per cui seppe realizzare un'illuminazione semplice e potente, la più vicina possibile alla luce naturale. Proprio alla luce di questa sua brillante carriera, Senigallia da tempo pensava di dedicare uno spazio della città al suo concittadino. Nel 2015 l'idea fu quella di dedicare a Cesarini un tratto di via Manni, compreso tra il canale del Misa, il Foro Annonario e piazza Simoncelli. Il cambio di denominazione dell'area però avrebbe potuto arrecare disagio ai residenti che avrebbero dovuto cambiare documenti, sede legali di attività e quant'altro. Di qui la messa in stand by del progetto. Oggi però la Giunta ha individuato un'area più adeguata, l'ex pesa pubblica, che presto di chiamerà “Largo Cesarini da Senigallia”.








Questo è un articolo pubblicato il 09-11-2019 alle 10:21 sul giornale del 11 novembre 2019 - 3384 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcAN





logoEV
logoEV