Corinaldo: il Panathlon festeggia 30 anni di storia dello sport al Teatro Goldoni

3' di lettura 08/11/2019 - Trenta anni di storia dello sport locale e non solo per la festa del Panathlon Club "Volere, Volare, Valori", di sabato 9 novembre in scena al teatro Goldoni di Corinaldo dalle 17.30.

A condurre lo spettacolo sarà il giornalista Andrea Carloni che sul palco dialogherà con alcuni grandi campioni dello sport, tra i quali l’allenatore di calcio Fabrizio Castori, il commissario tecnico della Nazionale di pallavolo femminile Davide Mazzanti, l’ex campionessa di motociclismo Alessia Polita, la ex pallanuotista Francesca Pomeri, medaglia d’argento con il Setterosa alle olimpiadi di Rio de Janeiro nel 2016, e il fisioterapista della Nazionale di Atletica Nazareno Rocchetti.

A interloquire con i tanti ospiti sarà anche la madrina dell’evento, la celebre show-girl Miriana Trevisan, che intervisterà l’ultramaratoneta Tommaso Conz, la nuotatrice Sofia Rapa, il motociclista Nicolas Luzzi, il campione di ju jtsu Niccolò Bartolazzi, i maratoneti Ulderico Lambertucci e Giacomo Grillo, quest’ultimo oggi affetto da sclerosi multipla, e l’atleta paraolimpico Luca Panichi.

Nel corso dello spettacolo ci saranno alcuni interventi musicali che vedranno protagonisti il pianista Andrea Zepponi, il soprano Ines Epifanio, la cantante Valentina Curzi. Prevista anche una esibizione a cura della scuola di danza “Danza in scena”.

La serata proseguirà poi alle ore 21 al Finis Africae di Senigallia, dove gli sportivi e i soci fondatori del Panathlon saranno premiati alla presenza del vicepresidente del Panathlon International Giorgio Dainese, del presidente del Distretto Italia Giorgio Costa e del governatore del Distretto 5 Luigi Innocenzi.

"Una festa per dare il giusto risalto a chi 30 anni fa ha fondato il club - ha spiegato Stefano Ripanti, presidente del Panathlon - il Panathlon vive un momento di grande vigore, grazie anche ai tanti giovani che danno un significativo contributo. Importante è anche lo slogan che abbiamo scelto, “Volere, Volare e Valori”, perché rappresenta il nostro Dna”.

"Tre le parole che si leggono nel manifesto dall'iniziativa: Volere, Volare e Valori, che hanno grande significato - aggiunge il sindaco Maurizio Mangialardi - grazie al Panathlon per la collaborazione che da 30 anni porta avanti con il territorio, l'amministrazione e le società sportive."

"Siamo lieti di ospitare questo evento in una delle nostre cornici piú importanti, il Teatro Goldoni - afferma l'assessore alle Politiche sportive del comune di Corinaldo Riccardo Silvi - una iniziativa che mette al centro lo sport come pioniere di importanti valori, come l'etica ma anche la sicurezza".

La festa infatti inizierà al mattino con un incontro sulla sicurezza stradale promosso dalla Fondazione Michele Scarponi che incontrerà gli alunni delle secondarie di primo grado dell’Istituto comprensivo di Corinaldo. Presente anche il fratello di Michele, Marco Scarponi e il giornalista sportivo Luca Panichi.

"In questi 30 anni tante cose sono cambiate, da quel 29 ottobre 1989 - ricordano Paolo Pizzi e Ubaldi, soci fondatori del Panathlon - ma l'associazione ha sempre messo al centro lo sport pulito, non solo quello agonistico, riuscendo a riunire intorno ad un tavolo i dirigenti di tutte le società sportive locali. Trenta anni sono sì un traguardo ma anche un punto di partenza per un nuovo ciclo. L'auspicio è che il Panathlon continui a stare al passo con i tempi per tutelare l’importante patrimonio associativo”.

A seguire l'evento, in diretta radio-televisiva, il gruppo di comunicazione Orange Communication attraverso Radio Velluto e Arancia Television, canale 210 dtt. L’appuntamento è per le 17.30.






Questo è un articolo pubblicato il 08-11-2019 alle 14:00 sul giornale del 09 novembre 2019 - 792 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcza





logoEV
logoEV