L'Altra Senigallia:sempre più degrado per il fiume Misa

1' di lettura Senigallia 07/11/2019 - Non c’è pace per il Misa. Dopo le esondazioni, i ponti pericolanti, gli improbabili per non dire assurdi progetti di ricostruzione degli stessi (che hanno suscitato non pochi malumori), ora è la volta dell’insabbiamento della foce.

Una lettrice di Vivere Senigallia, nonché mia cara amica, mi ha contattato per segnalarmi quanto sta accadendo, il tutto corredato dalle fotografie visibili in fondo all’articolo. Ora, se da un lato il progetto del nuovo ponte è a mio avviso orribile, non lo è da meno la visione di un fiume completamente insabbiato. Non sono poi un esperto ma ritengo che in caso di piena quegli accumuli fangosi possano in qualche modo peggiorare la situazione già di per se critica.

C’è da dire inoltre che la situazione risulta essere tale da tempo, così come dimostrano le fotografie, e quindi non credo che chi preposto alla pulizia e alla manutenzione dell’alveo del fiume non ne sia a conoscenza. L’appello quindi è agli organi competenti affinché si adoperino per rimediare ad una situazione che ha del paradossale.


da Ettore Coen
laltrasenigallia@viveresenigallia.it







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-11-2019 alle 19:31 sul giornale del 08 novembre 2019 - 2006 letture

In questo articolo si parla di attualità, ettore coen, L'Altra Senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcxY

Leggi gli altri articoli della rubrica L'altra Senigallia





logoEV
logoEV