Il Comitato Tombe Ipogee: "Il sindaco deve mantere l'apertura al dialogo con tutti"

cimitero 3' di lettura Senigallia 07/11/2019 - Sig. Mangialardi, chi ricopre la carica di Sindaco deve sempre mostrare verso i cittadini rispetto ed apertura al dialogo, anche con coloro che protestano contro una decisione dell’Amministrazione Comunale !

La sua avversione ai Comitati è notoria, ma non è una virtù: la Costituzione e la Legge permettono ai cittadini la libertà di espressione e di aggregazione. Se i cittadini sentono la necessità di riunirsi in Comitati - e sotto il suo mandato proliferano non è certo colpa loro, oppure pretende che tutti noi ci dobbiamo appiattire alla sua volontà? Le ricordiamo che siamo in Democrazia e non in un regime dittatoriale ! Ma entriamo nel merito delle sue accuse pubbliche, contenute nel suo ultimo comunicato. Ricorda che siamo stati costretti a venire in Comune in massa per chiederle un incontro, dopo che lei e gli uffici comunali lo avete negato, senza spiegarci il motivo? Ricorda che abbiamo chiesto l’incontro per confrontarci con Lei ed i suoi dirigenti sull’Ordinanza che vieta di tumulare i defunti nelle tombe ipogee ?

Ricorda che quando ci siamo presentati in massa lei ha preteso che il nostro legale , l’avv. Corrado Canafoglia non entrasse senza spiegare il motivo ? Ricorda che il nostro legale e noi abbiamo consentito per tentare di avere con lei un dialogo ? Ricorda che poi in quel breve incontro ci assicurò che avrebbe fissato una riunione con l’Ing. Roccato per discutere delle Linee guida, da quest’ultimo elaborate per ovviare ai problemi celati alla cittadinanza da quell’Ordinanza, ma inattuabili alla stragrande maggioranza delle tombe presenti nei cimiteri senigalliesi ? Non avendo avuto notizia della data di tale appuntamento, ma soprattutto venuti a conoscenza nel frattempo di un’emergenza sulla disponibilità dei loculi creata dopo la famosa Ordinanza, emergenza da Lei taciuto nel ns. ultimo contatto ci siamo permessi di organizzare un assemblea pubblica. Ci dispiace che non abbiamo la sua autorizzazione per riunirci in assemblea, ma per il momento la Legge ce lo consente.

Anzi, siamo così rispettosi ed educati che INVITIAMO Lei e l’Ing. Gianni Roccato a partecipare DOMANI VENERDI’ 08 NOVEMBRE 2019 ALLE ORE 21 - LOCALI PARROCCHIALI CHIESA DEL CIARNIN – VIA G. GALILEI 78 a questa assemblea, così avremmo un momento per chiarire alcuni aspetti della vicenda. Dimenticavamo, in quell’assemblea ci sarà anche il nostro legale, l’Avv. Corrado Canafoglia: che dice possiamo farlo venire oppure ce lo impedisce ? Lui sicuramente verrà, Lei e l’Ing. Roccato ? Il grande Gaber diceva “la libertà è partecipazione !” ed allora perché Lei vuole impedirci la libertà di espressione e di partecipare alla vita cittadina ? E comunque la prossima volta che intende rivolgersi a noi cittadini riuniti in un Comitato , rifletta prima di insultarci o pensare che tutti si muovano con scopi politici alla politica: stia sicuro noi pensiamo a come risolvere i problemi che la politica invece ci crea ! Stia veramente sereno che vorremo dedicare la nostra giornata ad altre occupazioni rispetto a dover riunirci per contrastare scelte dell’amministrazione Comunale da lei presieduta ancora per qualche mese






Questo è un articolo pubblicato il 07-11-2019 alle 18:40 sul giornale del 08 novembre 2019 - 408 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcxN





logoEV
logoEV