In arrivo l'influenza stagionale: Volpini, "Vaccinatevi!". Dosi gratis per le categorie a rischio

fabrizio volpini 2' di lettura Senigallia 20/10/2019 - Anche l'influenza 2019 sta per arrivare e le Marche corrono ai ripari. Saranno disponibili in tutta la regione, entro la metà, della prossima settimana i nuovi vaccini antiinfluenzali che saranno somministrati gratuitamente a tutte le categorie “a rischio” e a pagamento per tutti gli altri che ne faranno richiesta.

A lanciare la campagna per le vaccinazioni 2019 è il presidente della Commissione Regionale Sanità Fabrizio Volpini. “Da metà ottobre e fino alla fine del mese di dicembre è possibile vaccinarci contro l'influenza che quest'anno si preannuncia particolarmente virulenta -afferma Volpini- la vaccinazione è fondamentale per la categoria cosiddetta sensibili ma è consigliata anche ad altri soggetti che vogliono premunirsi. Il vaccino antinfluenzale sarà disponibile in tutta la Regione da metà settimana e ci si potrà vaccinare presso i medici di famiglia o nei centri di vaccinazione delle Asur”.

A non pagare il vaccino antinfluenzale sono tutti gli over 65 anni, i bambini di età superiore ai 6 mesi, ragazzi e adulti fino a 65 anni affetti da malattie che aumentano il rischio di complicanze da influenza, bambini e adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico, a rischio di Sindrome di Reye, donne che all’inizio della stagione epidemica si trovino in stato di gravidanza, individui di qualunque età ricoverati presso strutture per lungodegenti, medici e personale sanitario di assistenza, familiari e contatti di soggetti ad alto rischio di complicanze, soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo, personale che, per motivi di lavoro, è a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani, donatori di sangue.

“Già da alcuni giorni è iniziata la sorveglianza epidemiologica per la stagione influenzale 2019-2020 attraverso il sistema Influnet, che si basa su una rete di medici sentinella (ossia medici di medicina generali e pediatri reclutati dalle regioni) che segnalano i casi di influenza collaborando anche alla raccolta di campioni biologici per l’identificazione di virus circolanti -aggiunge Volpini- anche per quest'anno l'influenza si manifesterà con i consueti sintomi come febbre, spossatezza, mal di testa, dolori muscolari e anche tosse o mal di gola. Nei bambini fino a cinque anni la sindrome influenzale è associata frequentemente anche a laringotracheite o bronchite e a febbre anche alta. Per tutte queste ragioni, l'imparitivo è... vaccinatevi!”.






Questo è un articolo pubblicato il 20-10-2019 alle 09:20 sul giornale del 21 ottobre 2019 - 4290 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, giulia mancinelli, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbRl





logoEV
logoEV