Pesaro: ----------------

Un tram che si chiama desiderio 1' di lettura Senigallia 18/10/2019 - Ieri sera con il primo spettacolo de “Un tram che si chiama desiderio” si è aperta la nuova stagione di Prosa del teatro Rossini. Stasera e domani alle 21 e domenica alle 17 le repliche per l’opera di Tennessee Williams diretto da Pier Luigi Pizzi e interpretato da Daniele Pecci e Mariangela D’Abbraccio.

L’opera è stata realizzata al termine di una residenza di allestimento e questa mattina presentata in conferenza stampa alla presenza del regista e di Daniele Pecci attore di cinema e teatro che interpreta il ruolo di Kowalsky.

“Lo spettacolo segue il mio stile estetico personale con la scelta però di ricreare le atmosfere indicate nel testo originale – spiega il regista Pizzi – ho apprezzato che il pubblico alla prima rappresentazione abbia capito la scelta fatta di non fare l’intervallo; in questo modo abbiamo guadagnato in fluidità”.

“E’ la prima volta che interpreto un ruolo come quello di Kowalsky – ammette Pecci – piuttosto negativo e a tratti anche malefico direi, aspetti lontani dal mio stile. Dopo la prima di giovedì ho avuto l’impressione che il pubblico abbia apprezzato il lavoro e soprattutto abbia capito il testo”.

Con la stagione di prosa a Pesaro torna anche Oltre la scena, ciclo di incontri curati dall’Amat con le compagnie protagoniste della stagione. L’incontro con la compagnia de “Un tram che si chiama desiderio” è prevista per sabato 19 ottobre alle 18 presso la sala della Repubblica del teatro Rossini.






Questo è un articolo pubblicato il 18-10-2019 alle 13:27 sul giornale del 19 ottobre 2019 - 209 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, pesaro, vivere pesaro, un tram che si chiama desiderio, articolo, luca senesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbOx





logoEV
logoEV