FdI: Massimo Bello nominato responsabile regionale delle Politiche dell'Unione Europea

2' di lettura Senigallia 07/10/2019 - L’ex Sindaco di Ostra Vetere Massimo Bello di nuovo a Bruxelles ad occuparsi, nei prossimi cinque anni, di politiche dell’Unione europea, dei programmi finanziari e dei bandi comunitari nelle Commissioni parlamentari ENVI, ITRE, REGI, AFCO e LIBE.

Per l’esponente di Fratelli d’Italia ricomincia l’avventura europea a fianco di alcuni eurodeputati della destra europea. E, intanto, il partito di Giorgia Meloni lo nomina, nelle Marche, Responsabile regionale del Dipartimento ‘Politiche dell’Unione europea’. Un’attività non nuova per l’esponente della Destra regionale marchigiana. Infatti, l’ex Sindaco di Ostra Vetere (2004-2013), che è stato anche Consigliere comunale di Senigallia (1994-2004) e Consigliere provinciale di Ancona (2002-2012), frequenta da oltre quindici anni la capitale belga dell’Unione, e in particolare le Istituzioni comunitarie.

Massimo Bello è stato membro dello Staff dell’On. le Roberta Angelilli, Vice Presidente del Parlamento europeo, e membro di Staff di alcuni parlamentari europei, tra cui anche l’On. le Alessandra Mussolini e l’On. Aldo Patriciello. La settimana prossima, dal 7 all’11 ottobre, nell’ambito degli ‘Open Days 2019’, il Consigliere Bello, da poche ore anche Responsabile regionale del Dipartimento ‘Politiche dell’Unione europea’, oltre ad essere Responsabile provinciale del Dipartimento ‘Enti locali e UE’ di Fratelli d’Italia, sarà a Bruxelles per partecipare alla ‘Settimana europea delle regioni e delle città’. Gli ‘Open Days’ sono un evento, che si svolge ogni anno a Bruxelles e che consente a funzionari delle amministrazioni regionali e locali, esperti e accademici, amministratori pubblici di scambiare ‘buone pratiche’ e ‘competenze tecniche’ in materia di sviluppo regionale e urbano.

Si tratta inoltre di una ormai affermata piattaforma di comunicazione politica relativa allo sviluppo della politica di coesione dell'UE, che contribuisce a sensibilizzare i decisori sul fatto che regioni e città contino molto nell'elaborazione delle politiche dell'UE, ma soprattutto a permettere agli eletti di scambiarsi esperienze di governo locale e regionale. La Settimana europea delle regioni e delle città è il più grande evento pubblico del suo genere in Europa.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-10-2019 alle 14:56 sul giornale del 08 ottobre 2019 - 770 letture

In questo articolo si parla di politica, fratelli d'italia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbng





logoEV