Bagni "subaffittano" gli ombrelloni dei clienti stagionali, Pierpaoli, "Un errore che il bagnino rischia di pagare caro"

1' di lettura Senigallia 21/08/2019 - Ha suscitato una fitta discussione la questione posta da una senigalliese sui social riguardo alla possibilità, da parte dei bagnini di "subaffittare" l'ombrellone dei clienti stagionali in loro assenza.

"Sono di Senigallia e come molte persone frequento la spiaggia affittando ogni anno ombrellone e lettini stagionale - racconta la donna - Per comodità, quest'anno ho cambiato stabilimento balneare. Affitto ombrellone e due lettini che ho pagato da subito l'intera somma. Sono solita andare al mare nel pomeriggio. Le volte in cui ho cambiato orario ho trovato il mio ombrellone occupato. Scene imbarazzanti. Il bagnino si giustifica dicendo che sono persone che gli sono sfuggite. Altre testimonianze dimostrano il contrario. È normale subaffittare ombrellone di un altro? Chiedo delucidazioni in merito. Dico anche che il bagnino neanche mi ha chiesto se ero d'accordo".

Alla questione, come di consueto sono state fornite le risposte più diverse. Per fare chiarezza abbiamo scelto di porre la questione a Paolo Pierpaoli Presidente del “Consorzio Senigallia Spiagge”.

"Se c'è un accordo tra bagnante stagionale e bagnino non c'è nessun problema - ha chiarito - l'affittuario può infatti godere di uno sconto sull'affitto annuale. Se manca invece l'accordo il bagnino in questione è indifendibile. È una situazione nuova di cui è la prima volta che sento parlare. Potrebbe trattarsi di un errore, dovuto alla scarsa esperienza. Errore che il bagnino rischia però di pagare caso, perdendo i clienti per la prossima stagione".






Questo è un articolo pubblicato il 21-08-2019 alle 12:06 sul giornale del 22 agosto 2019 - 7686 letture

In questo articolo si parla di attualità, paolo pierpaoli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a0Sb