Scommesse sportive, italiani spendaccioni anche nel 2018

3' di lettura Senigallia 20/08/2019 - L’Italia si conferma tra le nazioni europee con la spesa più alta per quanto riguarda il settore del gioco d’azzardo e soprattutto per il betting online legato al calcio. Anche il 2018 è stato un anno in crescita per l’industria delle scommesse sportive facendo registrare un incremento della spesa totale del 10,8%. Il gioco online aumenta in modo esponenziale ma anche le giocate in agenzie fisiche continuano a rimanere popolari producendo ottimi guadagni.

Andiamo a vedere più in dettaglio tutti i numeri del 2018 ricordando che, nonostante i Mondiali di Russia abbiano portato con sé un aumento delle giocate, la mancata qualificazione della nazionale azzurra ha limitato l’interesse del popolo italiano attorno all’evento e, quindi, ha inciso notevolmente sui numeri legati al betting e alle scommesse effettuate.

La spesa complessiva nel 2018.

L’anno passato è stato, nonostante ciò, più che positivo per il settore. La spesa complessiva per le scommesse sportive nel 2018 è arrivata a superare gli 1,4 miliardi di Euro facendo dunque registrare un aumento del 10,8% rispetto al 2017. Per calcolare la spesa complessiva si prende la raccolta totale (ovvero il totale delle giocate effettuate, che per il 2018 supera i 10,9 miliardi) e le si sottrae il valore delle vincite ripagate agli utenti (che nel 2018 hanno avuto un valore complessivo di oltre 9,4 miliardi).

Si conferma inesorabile la crescita delle giocate online che, grazie al progresso tecnologico dei dispositivi mobili e delle reti internet, sta diventando sempre più accessibile in ogni momento e in ogni parte d’Italia. Per il 2018, le scommesse sportive online hanno fatto registrare una crescita del 15,3% ed ammontano ad un fatturato di oltre 640 milioni di Euro.

Nonostante le agenzie fisiche stiano inesorabilmente perdendo terreno, anche in esse la spesa complessiva per il 2018 è aumentata del 7,5%.

L’unico mese a registrare un leggere calo è stato quello di Dicembre, meno redditizio rispetto al 2017.

Scommesse online, le quote di mercato.

Le scommesse sportive su internet, con la loro spesa complessiva di 643,2 milioni di Euro, sono state dominate da due tra i tanti operatori presenti sul mercato. I due top leader del settore, da soli, sommati hanno raggiunto oltre il 30% del mercato totale arrivando rispettivamente ad una quota del 16,32% per il primo e 14,65% per il secondo. Più distaccati gli altri operatori, con il terzo che si piazza a quota 10%. Segno di come, nonostante tutto, il mercato delle scommesse sia più che in salute e concorrenziale, cosa che si traduce in ovvi vantaggi per i consumatori.

Cosa aspettarsi dal 2019.

Il 2019, con l’entrata in vigore delle nuove normative previste dal Decreto Dignità, potrebbe essere un anno di grandi cambiamenti per il settore delle scommesse sportive. Dovremo quindi aspettare il prossimo Gennaio per tirare le somme di questo anno incerto.
Una cosa però è sicura: gli italiani amano le scommesse sportive e difficilmente abbandoneranno il divertimento e il vizio del gioco.






Questo è un articolo pubblicato il 20-08-2019 alle 08:18 sul giornale del 20 agosto 2019 - 64 letture

In questo articolo si parla di sport, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a0PO





logoEV