Arcevia: inaugurazione della mostra “L’impronta di Volfango Santinelli nella storia e nella didattica”

2' di lettura 19/08/2019 - La città di Arcevia, il locale Istituto Comprensivo, l’Associazione Clio’92 e il Centro Audiovisivo Distrettuale, inaugurano lunedì 26 agosto alla ore 17, la Mostra dal titolo “L’impronta di Volfango Santinelli nella storia e nella didattica”, presso il Centro Culturale S. Francesco di Arcevia.

La città, lo ricorda come il “maestro”, in realtà egli è stato molto di più. E’ stato un precursore dei tempi della didattica, del metodo scientifico applicato, della comunicazione per immagini fisse e cinetiche, dell’uso della tecnologia. Maestro e formatore un po’ visionario, come tutti i creativi che guardano avanti, sperimentava facendo e facendo vedere, toccare e comprendere. E’ convinzione unanime che egli “sia nato e vissuto per la scuola”.

Il suo impegno ha lasciato tracce profonde in quanti hanno avuto modo di interagire con il suo operato. Negli anni ’90 ha ideato il CAD (Centro Audiovisivo-multimediale Distrettuale) coinvolgendo comune di Arcevia, Comunità Montana, Distretto Scolastico e alcuni giovani appassionati, per fornire supporto e le prime connessioni internet a comuni e scuole del comprensorio montano. Con lui la scuola si è aperta al territorio e il territorio è diventato oggetto di studio.


Numerose le iniziative portate a termine in tanti anni, legate al “Parco Gola della Rossa e Frasassi”, alla creazione del “Centro Informagiovani” e del “Sistema Bibliotecario Locale”, strumenti indispensabili alla crescita sociale e culturale delle nuove generazioni. Dalla produzione di CD e DVD, è passato alla realizzazione di filmati di qualità trasmessi anche dalla Rai, su arte, storia, ambiente, sempre a scopo didattico, fino alla creazione del “TGverde, telegiornale dei ragazzi”. Numerosissimi i progetti seguiti in tanti anni, molti dei quali sono presenti sui pannelli della Mostra insieme incredibili opere d’arte e ad appassionate espressioni del suo animo, tenute sempre gelosamente nascoste. Egli è stato un vero “Maestro di vita” che ha usato passato e presente per preparare il futuro, messaggio questo che ci proviene dalla storia, forse il motivo che lo ha spinto a impegnarsi tanto nella riuscita dell’annuale Corso di storia, vanto della Scuola Estiva di Arcevia, che in Suo nome, celebra il 25° anniversario.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-08-2019 alle 10:02 sul giornale del 20 agosto 2019 - 1181 letture

In questo articolo si parla di arcevia, cultura

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a0NM





logoEV
logoEV