Arcevia: l'ultimo appuntamento del Festival Alte Marche Altra Musica

2' di lettura 12/08/2019 - Chiude ad Arcevia all'insegna del Tango il Festival che ha portato musica di qualità nelle terre dell'Appennino Pesarese Anconetano

Alte Marche Altra Musica, il festival musicale itinerante ideato per valorizzare le Aree Interne dell'Appennino Pesarese Anconetano chiude la seconda edizione in provincia di Ancona, nella città di Arcevia. Qui mercoledì 14 agosto alle 21.30, presso il bel Chiostro di San Francesco, lungo Corso Mazzini, avrà luogo il concerto che termina la rassegna. Un concerto all'insegna del tango, la musica della tradizione Argentina amata in tutto il mondo.

Sul palco il trio guidato dal giovane genio musicale Aureliano Marin, contrabbassista, compositore e cantante, argentino di nascita e che oggi vive in Svizzera. Una rivelazione per la stampa argentina, tanto che è stato definito come il vero talento degli anni dieci di questo secondo millennio. Marin ha un'importante formazione classica e con la sua voce conquista il pubblico, prima all'ascolto e spesso anche alla danza. Il suo approccio al tango è influenzato dai linguaggi del jazz e della contemporaneità, ma sempre con un profondo rispetto della tradizione. Un dialogo stimolante e avvincente per gli ascoltatori. Completano la formazione gli altrettanto validi Pablo Lacolla alla batteria e Pablo Allende alla chitarra, per un viaggio musicale tra Buenos Aires e Montevideo.

Alte Marche Altra Musica, Festival delle Aree Interne, patrocinato dall'Assemblea Legislativa della Regione Marche, ha saputo attrarre il pubblico con un programma musicale ricco e variegato, facendo conoscere le località più affascinanti del territorio appenninico tra le province di Ancona e Pesaro Urbino. Si è così andati a scoprire, o riscoprire, la parte nord della Regione dove senza dubbio si trovano alcuni dei luoghi più interessanti del territorio. Un paradiso naturalistico e ambientale ai piedi dell'Appennino, circondato dalla bellezza di borghi e paesi ancora integri e ricchi di storia e cultura. La chiusura ad Arcevia conferma la collaborazione delle aree appenniniche aldilà dei confini provinciali per mantenere alta l'attenzione su queste zone.

Il festival è promosso da Unione Montana del Catria e Nerone e dalla rete "Asili d'Appennino - Le dimore delle Creatività nelle Alte Marche" e il patrocinio dell'Assemblea Legislativa delle Marche.

Con il contributo dei Comuni di Acqualagna, Apecchio, Arcevia, Cagli, Cantiano, Frontone, Piobbico, Sassoferrato, Serra Sant'Abbondio.

Con il patrocinio della Provincia di Pesaro Urbino.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-08-2019 alle 19:22 sul giornale del 13 agosto 2019 - 816 letture

In questo articolo si parla di arcevia, attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a0EU





logoEV
logoEV