La mostra “Barocci e Barocceschi. Un itinerario”: le bellezze della Diocesi fino a Corinaldo

2' di lettura Senigallia 23/07/2019 - Una mostra che non propone una rassegna antologica dell’opera di Federico Barocci insieme ai suoi allievi ed epigoni, quanto piuttosto di presentare un breve percorso; un itinerario. E’ questa Barocci e Barocceschi.

Un itinerario l’esposizione in corso alla Sala del Trono della Pinacoteca Diocesana di Senigallia. Una riflessione sul maestro urbinate, una possibile lettura che tende a spaziare anche nell’ampio territorio diocesano che largamente conobbe la fortuna del Barocci. E così, se in Pinacoteca – nella grande piazza del duomo a Senigallia – la “Madonna del Rosario con San Domenico” è fra i capolavori che possono essere ammirati, l’esposizione senigalliese invita appunto ad intraprendere un percorso che superi la città misena. Risalendo dunque la valle, si giunge a Corinaldo.

Uno dei borghi più belli d’Italia, bandiera arancione Touring accoglie il visitatore con le sue mura urbiche invitte, per accedere ad un centro storico particolarmente ben preservato che ospita al suo interno, tra l’altro, il Santuario di Santa Maria Goretti. Città natale della Santa, Corinaldo è infatti particolarmente legata a “Marietta”, non solo conservando la casa dove la martire nacque, ma dedicandole in tempi più recenti una grande chiesa all’intero dell’abitato antico. Qui da ammirare una bella “Annunciazione” copia seicentesca da Federico Barocci, per una città – tra l’altro – che a lungo ebbe ad ospitare altro grande pittore del Seicento italiano quale fu il veronese Claudio Ridolfi, le cui opere costellano la cittadina della valle del Nevola. Ad ingresso gratuito, Barocci e Barocceschi.

Un itinerario è aperta in Pinacoteca a Senigallia dal mercoledì alla domenica, mattino-pomeriggio-sera, con orario 9-12/16-19/21-24. Inoltre tutti i giovedì sino al 31 agosto sarà possibile partecipare ad una visita guidata gratuita a Mostra e Pinacoteca, con inizio alle ore 21.30: non occorre prenotazione, la visita è in lingua italiana e la partenza è dalla Sala del Trono della Pinacoteca stessa. Info: www.diocesisenigallia.it .








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-07-2019 alle 15:19 sul giornale del 24 luglio 2019 - 295 letture

In questo articolo si parla di chiesa, cultura, senigallia, diocesi di Senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9Xm





logoEV