Ancona: Aggredita e massacrata di botte dal fidanzato, 22enne salvata dalla polizia

Controlli di polizia 1' di lettura Senigallia 22/07/2019 - Ha picchiato barbaramente la fidanzata, prima in casa e poi in strada, dove l'ha inseguita: solo l'intervento della polizia che l'ha bloccato ha permesso di evitare consenguenze ben peggiori per la ragazza.

Si tratta di un uomo di 28 anni arrestato dagli agenti della Questura nel centro di Ancona, in via Fazioli. A lanciare l'allarme attorno alle 4:30 di notte è stata la madre della vittima, una 22enne, che aveva ricevuto dalla figlia una telefonata in cui chiedeva aiuto. La donna si è precipitata verso l'appartamento che la figlia condivideva con il fidanzato. Nella concitazione non è riuscita neanche a chiamare i soccorsi, ma fortunatamente si è imbattuta in una volante della Questura, a cui ha chiesto aiuto.

Giunti sul posto hanno trovato il 28enne in strada intento a colpire ripetutamente al volto la fidanzata. L'uomo, completamente ubriaco, non si è fermato neanche alla presenza degli agenti che, con non poca fatica, lo hanno bloccato, ammanettato e chiuso nella volante. Da dentro l’abitacolo lil 28enne ha anche sferrato diverse testate all’auto.

La ragazza è stata soccorsa da un'ambulanza della Croce Gialla e trasportata al pronto soccorso di Torrette con il volto tumefatto, un dente rotto e altri lesionati. La 22enne ha poi sporto denuncia contro il fidanzato. Il 28enne è stato arrestato con le accuse di stalking, lesioni personali gravissime e resistenza a pubblico ufficiale e condotto al carcere di Montacuto.






Questo è un articolo pubblicato il 22-07-2019 alle 16:08 sul giornale del 23 luglio 2019 - 3439 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, aggressione, marco vitaloni, articolo, lesioni personali aggravate

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9U7





logoEV
logoEV