Le 7 migliori destinazioni statunitensi per i viaggiatori LGBTQ+

4' di lettura Senigallia 22/07/2019 - Se hai letto alcune delle ultime notizie provenienti dagli Stati Uniti, potresti essere perdonato per aver pensato che la Terra della Libertà semplicemente non fosse aperta alle persone LGBTQ+, ma è importante ricordare che la maggior parte degli americani supporta i diritti queer, si oppone alla discriminazione e ti accoglierà a braccia aperte.

Con questo in mente, volevo descrivere alcune delle migliori destinazioni per le persone LGBTQ+ da visitare negli Stati Uniti, dove puoi far volare la tua bandiera Pride.

  1. San Francisco, California

Questa è probabilmente la capitale gay d’America, con il grande Castro District, che è la parte più inclusiva della città.

Ospita numerosi bar gay, compresi quelli fetish, oltre a un’intera serie di attrazioni che celebrano e commemorano la storia queer, tra cui il GLBT History Museum e la Rainbow Honor Walk (come la Walk of Fame, ma per le persone LGBTQ +).

  1. New York, New York

Come tutte le grandi città, New York è un paradiso per la comunità LGBTQ +. In effetti, è stato qui che il moderno movimento per i diritti degli omosessuali è stato preso avviato dagli Stonewall Riots del 1969.

I migliori quartieri gay sono l’East Village e Brooklyn. Ci sono molti bar e club per gay e lesbiche da apprezzare, così come varie attività LGBTQ+ che si tengono durante tutto l’anno in giro per la città.

  1. Chicago, Illinois

La Windy City ha due quartieri LGBTQ+; l’auto-esplicativo Boystown, che offre un mix di buoni negozi e locali notturni, e Anderson (o Girlstown), che si rivolge a donne queer, con librerie ed eventi speciali.

Gli eventi annuali includono Midsommarfest, International Mr Leather, Chicago Pride e Reeling: The Chicago LGBTQ e International Film Festival.

  1. Fort Lauderdale, Florida

Questa città potrebbe essere conosciuta come una destinazione famosa per gli Spring Breakers, ma il suo quartiere di Wilton Manors, sede del Stonewall National Museum & Archives e del World AIDS Museum, è un centro di riferimento per la storia LGBTQ+.

La città ha anche ospitato la più grande conferenza transgender americana dal 1980 e vanta due festival Pride separati e un Gay & Lesbian Film Festival.

  1. New Orleans. Louisiana

La Big Easy non è nota per la sua severa conformità, quindi probabilmente non sarai scioccato nell’apprendere che la città è aperta ai viaggiatori LGBTQ+.

Bywater e Marigny sono i quartieri gay più famosi ed è possibile trovare club e attrazioni che soddisfano le persone queer. Ecco alcuni degli eventi LGBTQ+ offerti:

  • LGBTQ+ Mardi Gras

  • Mardi Gras Bourbon Street Awards

  • Southern Decadence

  • New Orleans Pride

  • Saints & Sinners LGBTQ+ Festival

  • LGBTQ+ Halloween

  1. Provincetown, Massachusetts

Questa è probabilmente la destinazione gay più famosa dello stato, con molti eventi culturali che si svolgono durante l’estate, tra cui il festival cinematografico incentrato sul tema LGBTQ+, il Tennessee Williams Theatre Festival e la Women’s Week.

Inoltre, il Massachusetts è stato il primo stato a legalizzare la parità di matrimonio nel 2005!

  1. Philadelphia, Pennsylvania

Il quartiere LGBTQ+ di Philly si trova proprio nel centro della città, il che si spiega quando si scopre che è il sito delle prime proteste annuali per i diritti civili LGBTQ+ negli Stati Uniti. Alcune delle strade circostanti prendono persino il nome di quegli impavidi leader queer degli anni ‘60.

La Città dell’Amore Fraterno vanta in realtà più luoghi significativi della storia LGBTQ+ che in qualsiasi altra parte del paese, tra cui l’AIDS Library e la Rittenhouse Square.

Come per viaggiare ovunque, le persone LGBTQ+ possono rendere i loro viaggi più sicuri e più semplici pianificando in anticipo. Questo potrebbe significare cose come fare in modo che il passaporto e il visto USA (questa guida su Domanda ESTA può essere d’aiuto) siano a posto prima di partire o unirsi alla comunità LGBTQ+ locale per chiedere il loro consiglio su dove andare e da dove stare lontano.

Bene, è tutto da me che mi occupo delle migliori location per le persone LGBTQ+ negli Stati Uniti. Ora ciò che ti resta da fare è prenotare un volo e divertirti!






Questo è un articolo pubblicato il 22-07-2019 alle 16:01 sul giornale del 22 luglio 2019 - 104 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9UI





logoEV