Ancona: Pipì dei cani in città, scatta l’ordinanza. Padroni munitevi di bottiglietta d’acqua o si rischia una multa fino a 500 euro

2' di lettura Senigallia 21/07/2019 - Dal 18 luglio non basterà più raccogliere le deiezioni solide ad Ancona città, ma anche la pipì dei cani. Ora i proprietari di cani dovranno munirsi di bottiglietta d’acqua e buona volontà o si rischia una multa fino a 500 euro

Un gesto di civiltà che non è stato da tutti ben accolto. Se infatti da una parte quasi tutti si sono abituati a raccogliere le deiezioni solide, dall’altra la pipì non viene pulita. È per questo che numerose segnalazioni da parte dei cittadini hanno evidenziato un disagio igienico-sanitario derivati dalla accertata e frequente presenza di deiezioni liquide di cani, lasciate dai proprietari su muri di affaccio e soglie di edifici pubblici e privati, su pneumatici di automobili parcheggiate, motocicli e simili, su altri spazi di arredo urbano destinati alla socializzazione di adulti e bambini.

L’Amministrazione ha così emesso un’ordinanza che impone l’obbligo ai proprietari di cani, di pulire immediatamente le deiezioni liquide portando con sè appositi contenitori pieni d’acqua semplice senza aggiunta di sostanze chimiche o di detergenti. L’ordinanza emessa che obbliga la pulizia deiezioni liquide canine è già esecutiva e potrà essere sanzionata con multe che vanno dai 77 ai 500 euro a seconda della sensibilità del luogo o la ripetizione dell’illecito. La multa non verrà applicata a ciechi o persone con handicap.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite WhatsApp, Telegram, Messenger e Viber di VivereAncona
Per Whatsapp aggiungere il numero 350 053 2033 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereancona o cliccare su t.me/vivereancona.
Per Facebook Messenger cliccare su m.me/vivereancona.
Per Viber cliccare su chats.viber.com/vivereancona.






Questo è un articolo pubblicato il 21-07-2019 alle 11:24 sul giornale del 22 luglio 2019 - 1938 letture

In questo articolo si parla di cronaca, attualità, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9R2





logoEV
logoEV