Senigallia: Gestione della "Cittadella dello sport" alla Uisp, Mangialardi: "In due anni previsti importanti investimenti per gli impianti sportivi"

3' di lettura Senigallia 17/07/2019 - Si é riunita martedi 16 luglio la Commissione di valutazione che ha decretato l'assegnazione alla Uisp di Senigallia del progetto di finanza relativo all'appalto per la gestione del centro sportivo delle Saline.

Nella "Cittadella dello sport" rientrano la piscina delle Saline, il campo da tennis e la pista di atletica. A seguito del bando di gara la Uisp é risultata vincitrice con assegnazione della gestione degli impianti sportivi.

"Già da ottobre ci sarà il passaggio al nuovo gestore - spiega il sindaco Maurizio Mangialardi - sono molto contento di questo risultato che, attraverso un percorso molto vantaggioso e trasparente porterà ad una gestione delle strutture sportive più efficace e piú rispondente alle esigenze della città".

Alla base della gara, la realizzazione di nuovi investimenti che il soggetto aggiudicatario si impegna a realizzare nei prossimi due anni: il ripristino del nuovo pallone per i campi da tennis, alcuni interventi per la pista d'atletica e la messa a norma della piscina.

Due le ditte che hanno partecipato alla gara, che ha visto la Uisp di Senigallia vincere in base ad una proposta di investimenti per oltre 200 mila euro in 2 anni (richiesto un investimento di almeno 101 mila euro). Gli investimenti interesseranno da subito le strutture, e in particolare la piscina e il corpo spogliatoi, nonché la demolizione e la successiva ricostruzione del pallone del tennis. Il tutto per un ammontare complessivo di 930 mila euro.

"L'aggiudicazione è avvenuta sulla base dell'offerta economicamente più vantaggiosa - spiega l'ingegner Gianni Roccato - basata sulla qualità del servizio e sul prezzo che le due ditte hanno proposto seguendo il bando di gara. La concessione avrà una durata di 12 anni. Un importante cambiamento rispetto al passato: il gestore dovrà coprire le spese dei consumi, oltre alla manutenzione ordinaria dei vecchi impianti, per quelli di nuova costruzione si impegnerà anche per quella straordinaria. La finanza di progetto é il futuro per mettere sincronizzare interessi pubblici e privati."

"Auspico che anche la gestione della piscina del Molinello possa trovare un investitore come avvenuto per la "Cittadella dello sport" - aggiunge Mangialardi.

Il sindaco ha poi voluto fare un accenno alle polemiche sollevate da Senigallia Bene Comune e Lega: “Il percorso seguito dall’Amministrazione comunale è stato assolutamente trasparente e ha seguito pedissequamente tutti i passaggi istituzionali e amministrativi previsti dalla normativa. La stessa Commissione di valutazione è stata formata seguendo criteri di massima imparzialità attraverso il sorteggio di una serie di nominativi proposti da ordini professionali e Università Politecnica delle Marche. Nonostante ciò, rilevo ancora una volta come il consigliere Giorgio Sartini non perda occasione per dimostrare la propria inadeguatezza e la propria incapacità nell’assolvere alle funzioni istituzionali, continuando a brandire la minaccia di esposti all’Anac e alla Corte dei Conti, che naturalmente hanno un costo a carico della comunità. Ci dispiace ma non abbiamo tempo da perdere con chi vuole solamente mistificare il lavoro altrui. L’obiettivo è accelerare, anche perché già a ottobre la concessione dovrebbe diventare attiva e vogliamo che gli investimenti previsti partano quanto prima”.








Questo è un articolo pubblicato il 17-07-2019 alle 13:59 sul giornale del 18 luglio 2019 - 581 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9Jg